Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Basket serie B

Elachem, il cuore non basta: il derby va a Pavia (76-71)

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

21 Febbraio 2021 - 21:06

Elachem, il cuore non basta: il derby va a Pavia (76-71)

Foto Laura Marmonti

Ducali in netta ripresa rispetto alle ultime uscite, manca ancora la vittoria. 

La Elachem non spezza l’incantesimo a torna a mani vuote dalla trasferta di Pavia al termine di una partita che i ducali hanno giocato sempre di rincorsa seppur sul filo dell’equilibrio. I segnali sono tuttavia buoni: la squadra ha mostrato una netta crescita soprattutto in difesa rispetto alle ultime uscite, fatto che conferma che la strada imboccata sia quella giusta per superare il momento di difficoltà che i gialloblù stanno attraversando. 

Le ostilità sono aperte da Nasello, il faro dell’attacco pavese. Pavia confeziona un 5-0 di parziale che Vigevano spezza con Passerini. I gialloblù si appoggiano a Gatti e giocano possesso dopo possesso, senza farsi prendere dalla frenesia: ne nasce lo 0-5 di controbreak marchiato da Rossi che fissa il punteggio sul 21-19 del 10’.

Adesso i ducali sono in ritmo, Gatti ciuffa la tripla del sorpasso (21-22) con 8’48” da giocare. Potrebbe essere la svolta ma come coach Piazza aveva sottolineato alla vigilia i pavesi hanno carattere da vendere e non consentono all’allungo. L’altalena si spezza quando la difesa ducale sbanda e Pavia infila un 8-0 di parziale acceso da una tripla di Piazza che dà il 34-24 per i padroni di casa. Ancora una volta Vigevano reagisce, provando anche la zona mista, e risale fino ale 37-36 con tripla di Gatti. Al riposo lungo è ancora equilibrio (43-39).

Sarà quello il filo conduttore anche del terzo periodo (13-13 il parziale di frazione). Pavia strappa ancora (49-39 con Donadoni con 6’58’ sul tabellone). Ancora Donadoni piazza il 51-40 ma Pavia non riesce a scappare. Perché la Elachem risponde con un 5-12 firmato Tassone, Cucchiaro e Giorgi e al penultimo stop il punteggio è 56-52.

Si entra nell’ultima frazione con la partita ancora senza padrone. Prova a prendersela Pavia che vola 55-45 con 6’01” da bruciare. Le Elachem ha un cuore grande cosi e non muore mai: Rossi suona la carica e gli altri lo seguono. Adesso ogni possesso è pesantissimo e quando Rossi ciuffa la tripla del 70-68 Pavia vede la strega. Torgano e Nasello firmano l’ultimo allungo che Saladini sigilla dalla lunetta e tocca ancora a Rossi piazzare la banderilla del 76-71 finale.

«Perdere un derby dispiace sempre – commenta coach Paolo Piazza – ma a differenza delle ultime uscite sono soddisfatto delle risposte dei miei giocatori che non hanno mollato mai anche quando i nostri avversari hanno provato a strappare. Abbiamo cercato di mettere in difficoltà Pavia con la difesa mista e la zona anche allungata e non è andata male. Abbiamo invece pagato – analizza ancora il coach di Vigevano – due o tre passaggi a vuoto in difesa soprattutto nel primo tempo. Nel secondo ho rivisto la squadra della prima parte della stagione: bisogna dare merito a Pavia che, quando noi abbiamo alzato l’intensità dietro, ha trovato canestri di talento. Poi noi abbiamo sbagliato parecchi dei pochi liberi che siamo riusciti ad ottenere».

Riso Scotti-Punto Edile Pavia: Piazza 8, Torgano 19, Donadoni 9, Nasello 20, E. Rossi 14, D’Alessandro 3, Saladini 3, Ciocca; n.e. Del Rosso, Dessì, Boncivenni e Botteri. All. Di Bella.

Elachem Vigevano: Mazzucchelli 4, Passerini 13, Bugatti 8, Gatti 16, Giorgi 2, Cucchiaro 2, Rossi 14, Tassone 8, Rosa 2, Bevilacqua 3; n.e. Tagliavini. All. Piazza.

Parziali: 21-19; 43-39; 56-52.

Tiri liberi: Pavia 16/25, Vigevano 9/16.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400