Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Appalti truccati e arresti alla Asst

La Croce Rossa: «A suo tempo noi e le altre associazioni avevamo manifestato perplessità»

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

18 Marzo 2021 - 16:30

La Croce Rossa: «A suo tempo noi e le altre associazioni avevamo manifestato perplessità»

L'intervento del presidente provinciale Piacentini. 

La Croce Rossa insieme a Faps e ad Anpas, che rappresentano tutte le Croci che operano sul territorio provinciale, interviene a seguito degli arresti che hanno interessato i vertici di Asst e quelli di First Aid con le accuse di turbativ d'asta e frode nelle pubbliche forniture. Croce Rossa Pavia aveva sottolineato in più di un’occasione alcune inesattezze nella selezione del fornitore che aveva causato, una volta appaltato il servizio, vistose perdite economiche alla Cri stessa che gestiva il servizio da decenni.

«Non voglio assolutamente entrare nel merito della questione degli arresti di oggi  – spiega Alberto Piacentini, presidente del Comitato di Pavia della Croce Rossa – Non compete a me dare un giudizio. Noi, all’epoca dei fatti, era il 2017, insieme alle pubbliche assistenze che operano sul territorio, avevamo manifestato perplessità sulla gestione dell’appalto. Evidentemente le forze dell’ordine non hanno lasciato inascoltati i nostri appelli. Detto questo ricordo che l’appalto non più assegnato alle Croci della provincia di Pavia ha messo in seria difficoltà economica alcune di queste realtà che da decenni operano sul territorio e che da anni svolgevano con dedizione questa specifica attività di trasporto». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400