Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Dopo l'operazione della Guardia di Finanza

Arresti Asst Pavia: Brait sospeso dall'incarico; al suo posto il direttore sanitario Reitano

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

18 Marzo 2021 - 19:08

Arresti Asst Pavia: Brait sospeso dall'incarico; al suo posto il direttore sanitario Reitano

Lo ha disposto la giunta regionale su proposta del presidente Attilio Fontana. 

Il direttore generale di Asst Pavia, Michele Brait, finito questa mattina agli arresti domiciliari nell'ambito di una operazione della Guardia di Finanza con le accuse di turbativa d'asta e frode nelle pubbliche forniture, è stato sospeso dall'incarico e dal trattamento economico. Lo ha stabilito nel pomeriggio la giunta regionale della Lombardia, su proposta del presidente Attilio Fontana di concerto con l'assessore al Welfare, Letizia Moratti.

Brait è  stato arrestato insieme a Davide Rigozzi, il responsabile unico del procedimento, e ai fratelli Antonio e Francesco Calderone, amministratori di fatto della First Aid. Secondo l'accusa l'associazione ha ottenuto l'affidamento di un appalto da 2 milioni di euro per i servizi di trasporto in ambulanza per gli ospedali di Vigevano, Mortara, Mede, Voghera, Casorate Primo, Broni e Stradella, praticando un ribasso di oltre il 25% rispetto alle tariffe indicate dalla Regione che, di fatto, ha escluso tutti i possibili concorrenti. Secondo l'accusa i vertici di Asst, pur consapevoli dell'anomalia dell'offerta e a fronte dei disservizi che si sono manifestati già nei primi mesi di attività, hanno omesso di revocare l'appalto consentendo alla First Aid un illecito profitto.

Le funzioni di direttore generale della Asst di Pavia sono state da oggi attribuite al direttore sanitario Francesco Reitano. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400