Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Basket, Supercoppa

Elachem, stop all'ultimo tiro: in finale va Faenza (72-69)

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

25 Settembre 2021 - 19:31

Elachem, stop all'ultimo tiro: in finale va Faenza (72-69)

I ducali escono a testa alta dalla competizione; forse pagato lo sforzo per rientrare dal -10.

Il tiro da 3 punti di Mercante finisce sul ferro e la Elachem Vigevano cede di misura a Faenza (72-69) che domani pomeriggio si giocherà la finalissima di Supercoppa contro la vincitrice della sfida tra Cividale e Rieti in programma in serata. Sul campo di Lignano Sabbiadoro i ducali hanno comunque messo in mostra qualità e carattere, quello necessario a risalire da -10 per giocarsi il match nei possessi finali. 

Vigevano parte con il piglio giusto, precisione in attacco e attenzione in difesa. Ferri trova subito la tripla del 4-7 con 6’57” da giocare e i ducali prendono in mano le redini del match: Siberna accorcia (11-13 ) ma non basta. La Elachem dà corpo ad un break di 3-12 firmato da Gatti, Rossi e da una tripla di Peroni; Faenza fatica da matti a trovare il fondo della retina e la tripla di Gatti a 5” dallo scadere fissa il 14-25 del 10’.

La Elachem scappa sul 14-27 ad avvio di secondo periodo ma la prevedibile reazione di Faenza arriva puntuale con un 8-3 di parziale che riapre il discorso. Due liberi di Peroni spezzano il digiuno ducale; nonostante tutto la Elachem è ancora avanti (22-30). Petrucci è un rebus e riavvicina i suoi (26-32). Vigevano però regge e due liberi di Gatti e altrettanti di Siberna fissano il punteggio al riposo lungo (33-37).

I problemi arrivano al rientro in campo, quando in genere i ducali producono lo sforzo più importante. Nella circostanza è Faenza a mettere lì un 12-2 di parziale che costringe coach Piazza a spezzare il ritmo della gara con un timeout. L'orgoglio ducale spinge la Elachem a risalire, palla su palla, sino al 50-45 del 28'. Il momento di crisi sembra alle spalle e Radchenko ha tra le mani la tripla dell'aggancio, che finisce però sul ferro e al penultimo riposo comanda Faenza (51-48).

Tutto è però ancora da decidere: anche perché la Elachem non ha alcuna intenzione di mollare e, anzi, con una tripla di Peroni (53-55 a 7'25" dalla fine) sigla il sorpasso. Cosa di poco, perché anche Siberna ciuffa da lontano e la partita non ha ancora un padrone. Procacci imbuca il -2 a 1’28” dalla sirena e ancora il play ducale impatta a quota 68 con 47” da giocare. Ancora una volta tutto si deve decidere: Vigevano incassa il 72-69 e va per la tripla dell'overtime. Mercante è l'uomo giusto per prenderla ma ancora una volta il ferro dice di no a Vigevano. E adesso il tempo è finito; in finale va Faenza. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400