Il confronto/2

A Garlasco è una sfida a due: parlano i candidati

Molinari punta sulla continuità. Il suo avversario Spialtini è un outsider della politica .

Ilaria Dainesi

30 Settembre 2021 - 11:00

A Garlasco è una sfida a due: parlano i candidati

A sinistra, Simone Molinari. A destra, Mario Spialtini

Con la pandemia, il tema della medicina territoriale è tornato centrale. Quali ritenga siano le criticità emerse in città, e che cosa propone di fare per migliorare la situazione?

Simone Molinari (Noi per Garlasco Futura): Anzitutto occorre specificare a onor di cronaca che la medicina territoriale è a carico dell’Ats e che quindi la gestione della stessa medicina del territorio da parte del comune è da relazionarsi parallelamente ad Ats. Posso senz’altro affermare che il comune si è già impegnato a fissare incontri e riunioni proprio con ATS per ottenere risultati utili e vantaggiosi per i cittadini di Garlasco e la conseguenza più auspicabile potrebbe essere la creazione della casa di comunità: un risultato che, grazie al supporto di Regione Lombardia, potrebbe fare di Garlasco uno dei punti nevralgici, sotto il profilo sanitario, della provincia di Pavia. Il comune di Garlasco ha partecipato ad un bando regionale per ottenere fondi e ristrutturare quindi la parte mancante dell’ex Astro in modo da porre, in quel luogo, la medicina di base, l’infermiere di famiglia e medici e sanitari specialisti. Io stesso sono un sanitario e non posso che confermare che la salute e il benessere dei cittadini di Garlasco siano un aspetto di primaria importanza. Mi impegnerò a dare risposte ai cittadini come ho fatto in passato con l’organizzazione di 1000 vaccini nell’hub creato e organizzato appositamente dal comune di Garlasco. L’obiettivo rimane quello di collaborare con Ats e Asst e di impegnarsi a mettere a disposizione tutto il necessario per il miglioramento dei servizi sanitari per la città. Un aspetto centrale è e resterà altresì la collaborazione con tutte le associazioni di volontariato della nostra realtà cittadina che hanno fornito un supporto fondamentale anche durante tutto il corso della pandemia.

Mario Spialtini (Garlasco Civica): Le principali criticità sono state la carenza dei medici di base e soprattutto lo smembramento e l’emigrazione dei servizi sanitari di base di Asst da Garlasco, che com’è ovvio ha colpito soprattutto le persone più fragili. Noi vogliamo riportare tutti gli ambulatori, le visite specialistiche e gli uffici in città, perché non è accettabile che i nostri cittadini siano costretti a spostarsi nei Comuni vicini e addirittura a Pavia per potere accedere a servizi di assistenza che fanno parte dei loro diritti. Stiamo parlando di salute, la cosa più importante di tutte. Noi abbiamo individuato nel plesso di via De Amicis la struttura che ospiterà la nuova sede di Asst: necessita di lavori adeguamento e riqualificazione davvero limitati, con un impegno finanziario decisamente inferiore rispetto a una struttura nuova, un buon accesso con parcheggi e tempi brevi di messa in opera. Asst e scuola attualmente lì ospitata possono convivere perché dislocate su due piani diversi e con ingressi autonomi e separati. In pochi mesi la sede potrebbe essere pronta, mentre una struttura nuova richiederebbe anni.

 

Sul numero de L'Informatore Vigevanese in edicola un ampio servizio dedicato alle elezioni amministrative.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Reti Sonore alla Casa Rotonda: la musica risveglia i luoghi

Reti Sonore alla Casa Rotonda: la musica risveglia i luoghi

l'evento

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto  degustazioni di vino ed altre eccellenze

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto degustazioni di vino ed altre eccellenze

pavia

Mede, riapre il teatro Besostri

Mede, riapre il teatro Besostri

il concerto

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

pavia

Il compleanno? Si festeggia al museo

Il compleanno? Si festeggia al museo

pavia, kosmos

Cultura, chi si ferma è perduto...

Un momento del confronto, sabato 2 ottobre 2021

Cultura, chi si ferma è perduto...

il confronto

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Nel video l'intervista con l'artista originario di Mede

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

i film in sala

Inaugurata oggi al Castello Visconteo la mostra "Fons Vitae"

Inaugurata oggi al Castello Visconteo "Fons Vitae"

pavia