L’episodio a vigevano

Ombrelloni a fuoco in centro storico: il responsabile è un algerino di 42 anni

Ha utilizzato un accendino. Identificato nel giro di poche ore dalla polizia locale

Ilaria Dainesi

30 Settembre 2021 - 15:10

Ombrelloni a fuoco in centro storico: il responsabile è un algerino di 42 anni

La conferenza stampa in Comune questa mattina

È un algerino di 42 anni, domiciliato a Vigevano e già noto alle forze dell’ordine, il responsabile identificato dagli agenti della polizia locale per aver dato fuoco, con un accendino, a due ombrelloni esterni del ristorante Oca Ciuca di via XX Settembre e del ristorante Rococò di piazza Ducale. L’episodio è avvenuto intorno alle 2 di mercoledì. L’uomo, di fronte agli agenti che lo interrogavano, non ha saputo spiegare il perché di un simile comportamento.

Questa mattina (giovedì) è stata convocata una conferenza stampa in Municipio, alla presenza del sindaco Andrea Ceffa, dell’assessore Nicola Scardillo e del Comandante della polizia locale Giuseppe Calcaterra. «Nel giro di poche ore – ha affermato l’assessore alla polizia locale Nicola Scardillo – il personale del Comando è riuscito a individuare il responsabile, che è stato denunciato a piede libero per danneggiamento. I controlli vengono predisposti ogni giorno, con pattuglie che girano anche in borghese. Siamo vicini ai commercianti per quanto successo, ma vogliamo rimarcare che i controlli ci sono e che la risposta a quanto accaduto è arrivata e, ancora una volta, in modo tempestivo».

Più politico l’intervento del sindaco, Andrea Ceffa, che ha parlato di un «attacco pretestuoso» da parte di Ascom, riferendosi alle dichiarazioni rilasciate dal presidente Renato Scarano mercoledì mattina. «Il confronto ci deve essere – ha rimarcato il primo cittadino – ma deve avvenire su un piano istituzionale. Altrimenti si fa il male della città. Non sottovalutiamo questi episodi, che sono peggiorati dopo il Covid, ma il problema non riguarda solo Vigevano. È chiaro che la situazione richiede anche da parte nostra maggiore attenzione. Ai commercianti dico che lo sforzo è massimo. Appena verrà approvato il bilancio consolidato provvederemo con l’assunzione di 4 nuovi agenti. E abbiamo in programma di incrementare la videosorveglianza. L’obiettivo è sia aumentare il numero delle telecamere, sia dotarsi di software che permettono di individuare e segnalare in automatico le situazioni più a rischio. Facciamo il possibile con le norme che ci sono – ha concluso il sindaco di Vigevano – Ma servirebbero leggi più severe, che ci permettano di operare in maniera più decisa».

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto  degustazioni di vino ed altre eccellenze

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto degustazioni di vino ed altre eccellenze

pavia

Mede, riapre il teatro Besostri

Mede, riapre il teatro Besostri

il concerto

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

pavia

Il compleanno? Si festeggia al museo

Il compleanno? Si festeggia al museo

pavia, kosmos

Cultura, chi si ferma è perduto...

Un momento del confronto, sabato 2 ottobre 2021

Cultura, chi si ferma è perduto...

il confronto

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Nel video l'intervista con l'artista originario di Mede

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

i film in sala

Inaugurata oggi al Castello Visconteo la mostra "Fons Vitae"

Inaugurata oggi al Castello Visconteo "Fons Vitae"

pavia

Vigevano, il Leo Club dona il suo contributo al Progetto Blu

Vigevano, il Leo Club dona il suo contributo al Progetto Blu

Oggi pomeriggio la consegna