Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Mortara: la proposta della vicepresidente della Provincia Daniela Bio accolta dalla preside

Il micro-birrificio nell'ala del Pollini presto ristrutturata

E al liceo Omodeo si realizzerà un'aula tecnologica al posto di quella di scienze

Claudio Bressani

Email:

claudio.bressani@ievve.com

28 Ottobre 2021 - 08:13

Il micro-birrificio nell'ala del Pollini che sarà presto ristrutturata

Troverà posto nella nuova ala dell’istituto Pollini che sarà ristrutturata nei prossimi mesi il micro-birrificio di cui l’istituto si è dotato, inaugurato due anni fa ma mai entrato in funzione perché i locali in cui è collocato, in via Marsala, non sono più idonei e quindi fruibili. La proposta è arrivata dal vice presidente della Provincia, Daniela Bio, che la scorsa settimana ha fatto un sopralluogo con il nuovo dirigente del settore Lavori pubblici della Provincia, l’ingegner Antonio Massaro, nell’ex ospedale Sant’Ambrogio, ora sede unica dell’istituto. La dirigente scolastica Michela Canfora ha accolto con favore la proposta.

I lavori che stanno per partire sono quelli dell’ultimo lotto del recupero funzionale del vecchio ospedale, per 199 mila euro. È l’area al piano terra a sinistra dell’ingresso originario di via De Parenti, dove una volta c’era il reparto di Pediatria e fino a pochi mesi fa gli ultimi ambulatori sanitari. Sono 310 metri quadri, sette locali più quattro piccoli vani accessori, dotati di pavimenti realizzati con piastrelle di Pvc contenenti fibre d’amianto, che devono essere sostituiti. Per questo intervento c’era a disposizione un contributo ministeriale di 99 mila euro. La Provincia ne ha aggiunti altri 100 mila per il completamento dei locali.

«Se ne possono ricavare – dice Bio – quattro aule o due più un laboratorio di oltre 90 metri quadri. Ho proposto di installare lì il micro-birrificio e anche il marmellificio. C’è già la predisposizione impiantistica, mancano i pavimenti, le pareti di cartongesso e controsoffitti. Contiamo di affidare i lavori entro fine anno per avere i locali pronti per marzo». L’intervento consentirà anche il ripristino dei percorsi orizzontali di collegamento tra le due ali dell’istituto.

Bio e l’ingegner Massaro hanno visitato anche l’area individuata in via Ciniselli per la realizzazione della nuova sede del Pollini, dove sono state appena completate le indagini geologiche. Il progetto di fattibilità dovrebbe essere consegnato entro fine mese. Il nuovo fabbricato sarà destinato alle sezioni agraria e alberghiera.

Ma ci sono novità in arrivo anche per l’Omodeo. «Non ce ne siamo dimenticati – dice Bio – anche se abbiamo dovuto dare priorità al Pollini, dove non c’erano neanche aule di lezione per tutti, mentre ora gli spazi sono sufficienti e non c’è più nessuno in Dad. Oltre a riprendere le manutenzioni, non fatte da tempo, al liceo stiamo pensando di riqualificare l’aula di scienze, oggi datata e poco utilizzata, per farne un’aula tecnologica. L’istituto, grazie a un bando, ha ottenuto un contributo di 16 mila euro per allestire un laboratorio con robot, droni, stampa 3D. La Provincia con una variazione di bilancio ne metterà altri 50 mila per rinnovare il locale. Il progetto è stato offerto da un ex allievo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400