Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

esame di stato

Maturità 2022: quale traccia avresti scelto?

Oggi la prova di italiano, domani il secondo scritto

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

22 Giugno 2022 - 17:17

Maturità 2022: quale traccia avresti scelto?

A1 - Giovanni Pascoli, La via ferrata

A2 - Giovanni Verga, Nedda. Bozzetto siciliano

B1 - Testo tratto da: Gherardo Colombo, Liliana Segre, La sola colpa di essere nati

B2 - Testo tratto da Oliver Sacks, Musicofilia

B3 - Dal discorso pronunciato da Giorgio Parisi

C1 - Testo tratto da Luigi Ferrajoli, Perché una Costituzione della Terra?

C2 - Testo tratto da Vera Gheno e Bruno Mastroianni, Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello

Sono stati oltre 500mila gli studenti – 3.536 in provincia di Pavia – che questa mattina (mercoledì) hanno iniziato gli esami di Stato della scuola secondaria di secondo grado. A differenza di quanto è accaduto negli ultimi due anni di pandemia, quest'anno sono tornate le prove scritte. I ragazzi hanno iniziato con la tradizionale prova di italiano, predisposta su base nazionale. Domani (giovedì) si svolgerà la seconda prova scritta, diversa per ciascun indirizzo, che riguarderà una disciplina tra quelle caratterizzanti il percorso di studi e sarà predisposta dai singoli istituti, «che potranno così tenere conto di quanto effettivamente svolto dai ragazzi durante l’anno scolastico, anche in considerazione dell’emergenza pandemica – hanno specificato dal Miur – È previsto, poi, il colloquio, che si aprirà con l’analisi di un materiale scelto dalla commissione (un testo, un documento, un'esperienza, un problema, un progetto). Nel corso del colloquio il candidato dovrà dimostrare di aver acquisito i contenuti e i metodi propri delle singole discipline e di aver maturato le competenze di educazione civica».

La valutazione finale resta in centesimi. Al credito scolastico è stato attribuito fino a un massimo di 50 punti. Per quanto riguarda le prove scritte, a quella di italiano saranno attribuiti fino a 15 punti, alla seconda prova fino a 10, al colloquio fino a 25.

Oggi, alle candidate e ai candidati sono state proposte sette tracce di tre diverse tipologie. «La Maturità 2022 – commenta il Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchiè partita regolarmente, abbiamo assegnato tracce che consentissero a studentesse e studenti di tutti gli indirizzi di esprimere il proprio pensiero e di valorizzare il proprio percorso di studi». (QUI LE TRACCE UFFICIALI):

LE SCELTE DEGLI STUDENTI:

A1 - Giovanni Pascoli, La via ferrata, (Myricae), in Poesie.
A2 - Giovanni Verga, Nedda. Bozzetto siciliano.
B1 - Testo tratto da: Gherardo Colombo, Liliana Segre, La sola colpa di essere nati. B2 - Testo tratto da Oliver Sacks, Musicofilia.
B2 - Testo tratto da Oliver Sacks, Musicofilia.
B3 - Dal discorso pronunciato da Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021, il giorno 8 ottobre 2021 alla Camera dei Deputati in occasione del Pre- COP26 Parliamentary Meeting, la riunione dei parlamenti nazionali in vista della COP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici tenutasi a Glasgow (1-12 novembre 2021).
C1 - Testo tratto da Luigi Ferrajoli, Perché una Costituzione della Terra?

C2 - Testo tratto da Vera Gheno e Bruno Mastroianni, Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello.

Il 21,2% ha scelto la traccia su potenzialità e rischi di un mondo iperconnesso. Il 18% delle candidate e dei candidati ha invece optato per la traccia che parte da un brano tratto dal libro “La sola colpa di essere nati”, di Gherardo Colombo e Liliana Segre, che proponeva una riflessione sulle leggi razziali. Al terzo posto, con il 16,5% delle preferenze, l’analisi del testo tratto da “Nedda. Bozzetto siciliano” di Giovanni Verga. Il 15,8% dei candidati si è cimentato con il tema della musica, a partire da un brano tratto da “Musicofilia” di Oliver Sacks. Il 14% delle studentesse e degli studenti ha scelto la traccia che partiva da un passaggio del libro “Perché una Costituzione della Terra?” di Luigi Ferrajoli. L’11,6% ha preferito quella che faceva riferimento al discorso pronunciato l’8 ottobre 2021 alla Camera dei Deputati dal Premio Nobel per la Fisica Giorgio Parisi. Infine, il 2,9% delle studentesse e degli studenti ha scelto l’analisi della poesia “La via ferrata” di Giovanni Pascoli.
(I dati derivano da un’indagine campionaria rappresentativa a livello nazionale )

TIPOLOGIA A - ANALISI E INTERPRETAZIONE DI UN TESTO LETTERARIO ITALIANO

A1 - Giovanni Pascoli, La via ferrata, (Myricae), in Poesie, Garzanti, Milano, 1994.

A2 - Giovanni Verga, Nedda. Bozzetto siciliano, Arnoldo Mondadori, Milano, 1977.

TIPOLOGIA B - ANALISI E PRODUZIONE DI UN TESTO ARGOMENTATIVO

B1 - Testo tratto da: Gherardo Colombo, Liliana Segre, La sola colpa di essere nati, Garzanti, Milano, 2021.

B2 - Testo tratto da Oliver Sacks, Musicofilia, Adelphi, Milano, 2010.

B3 - Dal discorso pronunciato da Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021, il giorno 8 ottobre 2021 alla Camera dei Deputati in occasione del Pre-COP26 Parliamentary Meeting, la riunione dei parlamenti nazionali in vista della COP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici tenutasi a Glasgow (1-12 novembre 2021).

TIPOLOGIA C - RIFLESSIONE CRITICA DI CARATTERE ESPOSITIVO-ARGOMENTATIVO SU TEMATICHE DI ATTUALITÀ

C1 - Testo tratto da Luigi Ferrajoli, Perché una Costituzione della Terra?, G. Giappichelli, Torino, 2021.

C2 - Testo tratto da Vera Gheno e Bruno Mastroianni, Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello, Longanesi, Milano, 2018.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400