Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

il riconoscimento

“Premio Firenze” al libro dedicato alle gatte sindaco di Gravellona Lomellina

Lo scrittore Massimo Rossi è il "papà adottivo" di Ciccetti, Pippi e Marina.

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

18 Dicembre 2021 - 16:50

Il libro “Le gatte sindaco”, edito da Mursia, di Massimo Rossi – scrittore, dipendente comunale a Gravellona Lomellina e “papà” adottivo dei felini domestici con la fascia tricolore – è stato premiato sabato scorso nel salone dei Cinquecento, a Palazzo Vecchio, alla XXXVIII edizione del Premio Firenze di Letteratura e Arti Visive. L’autore, che ha saputo di aver vinto il “Premio del presidente del centro culturale” nel giorno del suo compleanno, ha dedicato il riconoscimento ai suoi genitori, che non ci sono più.

Il commento della giuria

«Un libro fresco, pulito, originale, profondamente sentito e quindi autentico – si legge nelle motivazioni – Scritto con stile avvincente (...) è lo specchio di una provincia troppo spesso dimenticata dove vivono, amano e soffrono persone vere. È quindi una fiaba vera di sentimenti profondi, dove un’opera di amore verso le tre micie comunali si dilata in mille rivoli che da un paesino semisconosciuto della pianura padana costruiranno qualcosa di utile, la pet therapy negli uffici».

Da sinistra: lo scrittore Massimo Rossi con l'onorevole Marco Cellai, presidente del centro culturale Firenze Europa Mario Conti e presidente della giuria. (foto di Umberto Visintini)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400