Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

guerra e tecnologia

Briar, l'app consigliata da Assange per il popolo ucraino: messaggi sicuri e senza censura

È stata concepita per proteggere la privacy dei propri utenti e funzionare anche senza internet

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

15 Marzo 2022 - 21:08

Briar: l'app consigliata da Assange per il popolo ucraino: messaggi senza censura

Si chiama Briar ed è l'App di messaggistica istantanea che Julian Assange – l'attivista australiano, fondatore di WikiLeaks – ha segnalato alla popolazione ucraina per poter comunicare in modo anonimo (non è necessario indicare il proprio numero di telefono, né il proprio indirizzo email), resistere a eventuali cyber-attacchi ed eludere la censura bellica. Secondo Assange «tutti in Ucraina dovrebbero installare @BriarApp ora, prima che internet si interrompa. Briar è progettato per consentire alle persone di comunicare in sicurezza tra loro esattamente in questa situazione»

 

L'applicazione, che funzione solo su dispositivi Android, era fino a pochi giorni fa conosciuta solo dagli addetti ai lavori. La particolarità è che funziona anche senza accesso a internet, permettendo di inviare e ricevere messaggi ai contatti nelle vicinanze. I dati girano in modo crittografato e i messaggi vengono archiviati in modo sicuro sul dispositivo, e non nel cloud. Consente inoltre di gestire un blog personale, creare forum o partecipare a quelli realizzati da altri utenti.

«Il nostro obiettivo – spiegano gli sviluppatori di Briar – è consentire alle persone in qualsiasi Paese di creare spazi sicuri dove poter discutere di qualsiasi argomento, pianificare eventi e organizzare movimenti sociali».

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400