Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA PROPOSTA

Vigevano, il nuovo ospedale sorgerà lungo la ex statale?

Il sindaco lancia l'idea durante il meeting Lions, primo sì della Regione. Moratti: vi aspetto con un progetto

Mario Pacali

Email:

mario.pacali@ievve.com

03 Novembre 2021 - 09:28

Vigevano, il nuovo ospedale sorgerà lungo la ex statale?

L'ospedale civile di Vigevano, sorge in corso Milano

Un nuovo Ospedale per Vigevano. Che potrebbe sorgere lungo la ex statale 494. Dopo il meeting del Lions Club Vigevano Host che ha visto la presenza - tra i vari relatori - della vice presidente di Regione Lombardia Letizia Moratti e del sindaco di Vigevano, Andrea Ceffa, ecco che la proposta contenuta nelle linee generali di indirizzo della mega variante del Piano di Governo del Territorio del Comune di Vigevano, è qualcosa in più di una semplice idea.

Il meeting Lions, ospite della serata la vice presidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti

Il meeting Lions svoltosi all'auditorium San Dionigi. Ospite della serata la vice presidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti

DALLA MORATTI ARRIVA UN SI’

«Regione Lombardia - ha detto la vice presidente nonché assessore al welfare - sta investendo su nuove strutture ospedaliere, come avvenuto nel bresciano per Desenzano e Salò. Fate un progetto e venitemi a trovare. Da parte mia ci sarà la massima attenzione per il progetto dell’Ospedale di Vigevano».

Poche parole, ma efficaci. Ed una grande apertura rispetto all’idea contenuta nella delibera di indirizzi della maxi variante del Pgt.

https://www.informatorevigevanese.it/upload/1635926810169.jpg

Un altro momento della serata Lions

LA PALLA PASSA AL COMUNE

«Le parole della vice presidente Moratti sono importanti - dice il sindaco Andrea Ceffa - come amministrazione abbiamo già iniziato un dialogo con Asst, ora si dovrà delineare la progettazione. Noi possiamo proporre dal punto di vista urbanistico, ma su come dovrà essere realizzato il nuovo Ospedale, la competenza sarà di Ats e Asst. Di certo non dovrà essere un nosocomio di Vigevano, bensì un presidio a valenza territoriale. In un’ottica di revisione dei servizi socio-sanitari, il nuovo ospedale dovrà svolgere un ruolo importante su scala lomellina e creare una rete con gli altri nosocomi».

DOVE COSTRUIRLO?

Ecco il punto chiave. Al Comune toccherà anche l’individuazione dell’area. «Dovrà essere una zona facilmente raggiungibile - dice sempre il primo cittadino - E in un’ottica baricentrica con la Lomellina, la collocazione ideale dovrebbe essere lungo la ex statale 494».

LA VARIANTE DEL PGT

Era stata definita dallo stesso una “grande variante” dove spiccava appunto la creazione del nuovo Ospedale ed il recupero dell’area di corso Milano dove sorge l’attuale nosocomio. «Progettare - si sosteneva nella delibera - il trasferimento dell’ospedale in un altro luogo che consenta di ampliare l’accoglienza e di migliorare la fruibilità e la funzionalità, con conseguente rifunzionalizzazione dell’area attuale per un importante parco/quartiere cittadino che possa costituire un nuovo polmone verde nel cuore della città».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400