Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIGEVANO

Oggi la prima gettata di calcestruzzo

«Quella di oggi è una vera e propria ripresa del cantiere»

Mario Pacali

Email:

mario.pacali@ievve.com

21 Febbraio 2022 - 17:20

Sì, adesso non c’è solo rumore ed un numero maggiore di maestranze, ma si sta anche avanzando. Un passo avanti decisamente importante quello compiuto questa mattina. Poco prima delle 10,30 è infatti arrivata all’interno del cantiere per il completamento del nuovo ponte, la prima betoniera. Seguita un’oretta dopo da una seconda. Si è trattato della prima gettata, una colata di calcestruzzo che andrà a riempire i conci posati nelle scorse settimane al fine di ultimare il famoso tratto dei 23metri mancanti.

Questa mattina la prima gettata di calcestruzzo, un passo avanti verso il completamento del nuovo ponte sul Ticino


UN PASSO IMPORTANTE. Ha usato queste parole l’ingegner Marco Funari, direttore dei lavori del cantiere del nuovo ponte sul Ticino. «L’ultima colata di calcestruzzo risale al gennaio del 2019. Quella di oggi è una vera e propria ripresa di un cantiere che i noti motivi è rimasto fermo per tre anni. La miscela che abbiamo utilizzato e sulla quale abbiamo lavorato per mesi, ha delle altissime resistenze e con particolari caratteristiche di getto. Un lungo parto che ha portato ad avere una miscela idonea per completare il ponte».

Sono previste due gettate di calcestruzzo a settimana, i metri mancanti verranno completati entro maggio-giugno


DUE GETTATE A SETTIMANA  «Sono 40 metri cubi di getto. Il prossimo - spiega il geometra Carlo Bruggi, capo cantiere - è programmato per venerdì prossimo. Saranno due getti alla settimana, per un totale di 750 metri cubi per completare l’opera. Sono getti piccoli, si andrà avanti di cinque metri in cinque metri. La struttura del carro può portare solo questo carico. Arriveremo a chiudere il ponte in chiave tra maggio e giugno per poi proseguire con tutte le opere di completamento necessario».

La verifica del calcestruzzo prima del getto


IL LANCIO DELLA MONETINA. Questa mattina abbiamo assistito anche ad un rito singolare: mentre veniva colata la prima gettata di calcestruzzo, tutte le maestranze presenti in cantiere si sono avvicinate alla zona di lavoro interessata ed il capo cantiere ha lanciato una monetina nel calcestruzzo appena colato. «Un rito voluto dall’appaltatore. Si tratta di un rito scaramantico - spiegano Funari e Bruggi -  ogni primo getto si deve lanciare una monetina. Speriamo che porti bene. Entrambi eravamo presenti con la precedente impresa e le cose sapete tutti come finirono…». Ora speriamo in questo rito propiziatorio. «Ma in questo caso - conclude il capo cantiere - non ci saranno problemi. Il ponte verrà completato».

Tutti pronti per il lancio della monetina mentre è in corso la prima gettata di calcestruzzo

Il rito propiziatorio è finito, si torna al lavoro

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400