Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

crypto arte

Battuta all'asta per 60 mila dollari l’opera NFT degli artisti Matteo Mauro e Emanuele Dascanio

"De Metæverse", l’opera NFT realizzata a quattro mani dai due artisti italiani, venduta su SuperRare.com, il sito di crypto arte più quotato al mondo

Annalisa Vella

Email:

annalisa@ievve.com

24 Febbraio 2022 - 16:14

Crypto arte:  60 mila dollari l’opera NFT  degli artisti Matteo Mauro e Emanuele Dascanio

"De Mætaverse", l’opera NFT degli artisti italiani Matteo Mauro e Emanuele Dascanio

Il mondo dell’arte è in perenne movimento. E oggi sta chiaramente virando verso la digitalizzazione e le opere immateriali. Acquistata per 60 mila dollari sul sito di aste di crypto arte SuperRare.com De Mætaverse, l’opera NFT dei due artisti italiani Matteo Mauro e Emanuele Dascanio.

Matteo Mauro, pluripremiato artista, britannico di adozione (si è laureato in architettura alla University College of London; ha lavorato con influenti designers, come Ron Arad ed Isaie Bloch e insegnato in diverse università inglesi) ma siciliano di nascita, guarda e lavora oltrefrontiera pur rimanendo fortemente legato alle tradizioni, bellezza e arte della sua terra. L’artista è molto noto nel settore NFT (non-fungible token), dove è considerato un innovatore per le inconfondibili animazioni che seguono il suo stile di pittura Micromegalic Inscriptions.

Emanuele Dascanio è un artista con 20 anni di carriera in ambito iperrealista (le sue opere sono in collezioni private in tutto il globo), entrato in modo dirompente nel mondo degli NFT. Considera il mondo NFT “Il nuovo Rinascimento” e desidera esplorare le infinite possibilità artistiche che offre.

Ad accomunare i due artisti, entrambi italiani di nascita (milanese Dascanio e catanese Mauro), è il loro sentirsi cittadini del mondo, e la ricerca di un linguaggio espressivo personale a partire dalla reinterpretazione dell’arte classica.

Ad aggiudicarsi l'opera è stato il collezionista Anesti Dhima, noto estimatore di arte digitale, che possiede svariate centinaia di opere NFT di artisti da tutto il mondo.

“I Non Fungibile Token (NFT) rappresentano il mezzo artistico di un nuovo rinascimento digitale. Sono profondamente ispirato dall'energia del movimento NFT, guidato da maestri creativi come Emanuele Dascanio e Matteo Mauro. – Ha commentato il collezionista – De Mætaverse è un capolavoro intricato che ha il potere di trasportare l'osservatore attraverso il viaggio evolutivo dell'arte e della creatività umana”.

De Mætaverse è un lavoro in bianco e nero, dove a fare la differenza sono le sfumature. Le linee si perdono in un effetto tromp l’oeil, che ci ricorda l’importanza del punto di vista, nell’arte come nella vita reale. C’è caos e ordine allo stesso tempo, elementi di un’epoca lontana e richiami ai giorni d’oggi.

I suoi autori, Matteo Mauro e Emanuele Dascanio, sono due artisti italiani che utilizzano tecniche pittoriche opposte, e che hanno deciso di fondere le loro arti in questo straordinario lavoro. Ad accomunarli è il loro sentirsi cittadini del mondo e la ricerca di un linguaggio espressivo personale a partire dalla reinterpretazione dell’arte classica. Un linguaggio che sappia raccontare il proprio modo di vedere il mondo esterno, ma anche il mondo interiore. Inoltre, entrambi gli artisti fanno parte della collezione permanente al Museo Macs.

“Lo sviluppo del Metaverso è un processo uguale alla creazione dell'universo materiale in cui viviamo. Per questo la nostra opera narra la mitologia della creazione di questa nuova dimensione, dal materiale al digitale. – Commenta Matteo Mauro – Un’asta storica che ha attirato l'attenzione di molti collezionisti del settore. L’offerta finale del luminare Anesti Dhima non stupisce, visto che non c’è prezzo monetario abbastanza alto che possa riflettere qualcosa senza prezzo, come il nostro universo”.

Matteo Mauro 

“L'NFT De Mætaverse è una espressione della naturale evoluzione del De Natura Universi nello spazio crittografico. – Aggiunge Emanuele Dascanio – Ad oggi solo questo tipo di spazio può permette una accelerazione evolutistica fatta di adattamenti, di cespugli di possibilità vivibili come esperienza nel metaverse. De Mætaverse trova luce nel focus dell'esperienza del collezionista improntata sulla poesia di immagini dialogiche di mondi prima distanti e ora interoperabili”.

Emanuele Dascanio


Con l’affermazione degli NFT, i Non-fungible token, le opere digitali, anche le più quotate sono ormai entrate nel circuito mercato dell’arte, proponendo un nuovo concetto di cultura, sempre più fluido ed innovativo. Secondo gli ultimi dati diffusi da Bloomberg solo nel 2021 sono state vendute opere di crypto arte per oltre 40 miliardi di dollari.


«Nella crypto-art - spiegano i professori associati Chiara Giachino del Dipartimento di Management dell’Università di Torino, membro della Sima (Società Italiana di Management), e Teck Ming Terence Tan dell’Universita di Oulu in Finlandia - ciascun lavoro d’arte è unico, è registrato sulla blockchain con i Non-Fungible Token (NFT) i certificati di attendibilità digitale che certificano la corretta origine dell’opera e la rendono scambiabile liberamente, senza l’intervento di intermediari».

L’era della Crypto Arte è iniziata, una rivoluzione artistica da milioni di dollari, anzi, di criptovalute che sta offrendo inedite opportunità ad artisti, collezionisti e professionisti del mondo dell'arte e non solo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400