Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIGEVANO

Individuare le risorse per la revisione del progetto da Abbiategrasso a Mortara

L'appello è stato lanciato dal sindaco di Vigevano, Andrea Ceffa. Ieri l'incontro con l'assessore regionale Terzi, Anas, Trenord e Rfi

Mario Pacali

Email:

mario.pacali@ievve.com

09 Marzo 2022 - 14:35

Individuare le risorse per la revisione del progetto da Abbiategrasso a Mortara

Intervengano i parlamentari del territorio, «indipendentemente dal colore politico». Un vero e proprio appello quello che lancia il sindaco di Vigevano, Andrea Ceffa. Oggetto della richiesta: reperire le risorse necessarie da inserire nell’accordo Stato-Regione per la revisione del progetto di raddoppio della tratta ferroviaria Milano-Mortara. In particolare il tratto mancante, quello da Abbiategrasso alla città dell’oca.

Andrea Ceffa, è sindaco di Vigevano dal settembre del 2020

Ieri pomeriggio il primo cittadino, unitamente al consigliere delegato alle infrastrutture Paolo Iozzi (Fdi) ha partecipato ad una doppia videoconferenza con l’assessore regionale alle Infrastrutture Claudia Terzi e, nella prima sessione, con i vertici lombardi di Anas (gli ingegneri Prisco e Longo); nella seconda con Trenord e RFI.

Claudia Maria Terzi, assessore regionale alle Infrastrutture

E proprio sul raddoppio sono arrivate precise richieste da Vigevano: se la mini-tratta Albairate-Abbiategrasso è finanziata e verrà completata entro il 2026, servono garanzie sul proseguimento del raddoppio, dopo che i Comuni della tratta mancante hanno rinunciato al semi-interramento e, nel caso di Vigevano, con l’avvio del Pgt affiderà un incarico per l’eliminazione dei passaggi a livello in città. E qui, come detto, un ruolo importante dovrà arrivare dai nostri rap- presentanti a Roma: fare pressioni per inserire nel patto Stato-Regione le risorse necessarie per dare vita al nuovo progetto di raddoppio.


Prima della questione treni, il vertice da remoto di ieri ha affrontato il discorso della Vigevano-Malpensa e della viabilità di accesso al nuovo ponte. Per quanto concerne la strada, Ceffa e Iozzi parlano di importanti assicurazioni ricevute. L’intervento verrà realizzato ed importanti novità sono previste per - ne mese. Direttamente collegato il discorso della viabilità di accesso al nuovo ponte. «Anas - spiegano il sindaco ed il consigliere delega- to alle infrastrutture - ha fatto capire che la questione è attenzionata. L’impegno è quello di arrivare all’appalto delle opere viabilistiche prima della conclusione dei lavori di completamento del viadotto previsto per settembre 2022».



I lavori di completamento del nuovo ponte saranno ultimati per settembre 2022

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400