Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

tennis - challenger

Baldi, che sfortuna! E ora anche Selva Alta trema

A Bari un infortunio lo blocca nei quarti mentre era avanti di un set con Vavassori

Angelo Sciarrino

Email:

angelo.sciarrino@ievve.com

26 Novembre 2021 - 19:10

Baldi, che sfortuna! E ora anche Selva Alta trema

Che sfortuna! Filippo Baldi è stato costretto al ritiro per infortunio quest'oggi nei quarti di finale del Challenger di Bari mentre si trovava in vantaggio di un set contro Andrea Vavassori, numero 265 della classifica Atp. Il vigevanese stava disputando un gran bel torneo nel quale aveva dimostrato di aver ritrovato il suo tennis e anche il morale dopo il lungo periodo di rodaggio conseguente all'operazione alla spalla che l'ha tenuto fermo diversi mesi.

Nel primo turno del torneo pugliese Filo aveva superato con autorità per 60 64 il russo Pavel Kotov (267 Atp), poi ieri la bella affermazione sul 33enne milanese Andrea Arnaboldi (64 36 63). Oggi il match con Vavassori gli avrebbe potuto spalancare la porta della semifinale. Il tennista torinese aveva dalla sua il favore del pronostico, ma Baldi partiva carico e concentrato portandosi avanti di due break: sul 51 non riusciva a chiudere, ma poi al secondo tentativo in battuta archiviava la prima frazione 63. In avvio di secondo set entrambi i giocatori si aggiudicavano il primo game a servizio, ma poi su una discesa a rete il vigevanese avvertiva una fitta alla schiena e si bloccava. Vavassori chiudeva il game con l'avversario visibilmente dolorante e al cambio campo Baldi chiedeva il medical time-out; dopo il trattamento provava a rientrare, ma servendo dal basso e senza riuscire a forzare i colpi. Inevitabile a questo punto il ritiro, con Vavassori dispiaciuto che abbracciava un Filippo demoralizzato e affranto.

Un vero peccato perchè giocando così il vigevanese stava dando l'impressione di poter scalare in questi ultimi tornei dell'anno diverse posizioni della classifica Atp. Già i 15 punti conquistati a Bari gli hanno permesso di guadagnarne 31, risalendo al numero 378. La speranza è che l'infortunio non sia così grave, certo che a questo punto trema anche Selva Alta, impegnata nel doppio confronto di play-out con Siracusa che mette in palio la permanenza in serie A1. Domenica in Sicilia si gioca la gara d'andata e difficilmente Baldi potrà essere dell'incontro, la speranza è di poterlo avere almeno per la gara di ritorno in programma domenica 5 dicembre. Certo per Selva Alta, dopo il caso della squalifica di Hoang con il Tc Rungg e il “harakiri” di domenica scorsa con Vicenza, quella di quest'anno sembra più che mai una stagione stregata.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400