Amarcord

“Cinemoni”, i film di una volta al "Verdi"

Cassolnovo, le proiezioni iniziano domenica con "Don Camillo"

Annalisa Vella

17 Gennaio 2019 - 17:53

“Cinemoni”, i film di una volta al "Verdi"

“Don Camillo”, “il Gattopardo”, “Riso Amaro”. Tre film senza tempo, scelti direttamente dagli spettatori meno giovani che non vedono l’ora di gustarseli ancora una volta. Nasce così l’idea dei “Cinemoni” (così venivano chiamati i film cult di una volta), che allieteranno tre domeniche pomeriggio cassolesi al teatro Verdi.

Si inizierà domenica 20 gennaio. Nell’intervallo tra il primo e il secondo tempo non mancheranno altre suggestioni d’annata, le musiche suonate dal “Renzo e al sò fradè”. Tutte le proiezioni saranno ad ingresso libero e inizieranno alle 14,30. Questa domenica toccherà a “Don Camillo” del 1953, diretto da Julien Duvivier. I protagonisti sono gli indimenticabili Gino Cervi, nei panni del sindaco comunista, e Fernandel, tratto dall’omonimo romanzo di Giovanni Guareschi. Nelle due domeniche successive sarà la volta de “Il Gattopardo” (1959) di Luchino Visconti con Burt Lancaster e i giovani Alain Delon e Claudia Cardinale, e di “Riso amaro” (1949) di Giuseppe De Santis. Questa pellicola neorealista, proiettata il prossimo 3 febbraio, lanciò SIlvana Mangano nel firmamento del cinema italiano. «L’obiettivo è quello di rivivere collettivamente quelle emozioni - aggiunge l’assessore alla cultura Piero Carcano - grazie ai diversi soggetti coinvolti. Questi ultimi, oltre a stimolare gli anziani nella scelta degli stessi film, li accompagneranno in molti casi letteralmente al Teatro Verdi. Cureranno anche una piccola merenda. Speriamo che la rassegna possa avere altre edizioni nei prossimi anni. Il grande cinema non è solo cultura e spettacolo: in questo caso diventa soprattutto occasione per socializzare, un modo per riempire i vuoti freddi pomeriggi invernali divertendosi». Cassolnovo si è avvalso della collaborazioni delle associazioni Auser, Anffas, Pensionati, Nasi Arcobaleno e della casa di riposo “Lavatelli”.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Domenica al teatro Cagnoni

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

Riprendono le "Altre VisionI" al Movieplanet

Riprendono le "Altre VisionI" al Movieplanet

la rassegna

Vigevano Jazz: concerti gratuiti e grandi nomi

Gli organizzatori durante la conferenza stampa

Vigevano Jazz: concerti gratuiti e grandi nomi

dal 30 aprile

Dark Tales

Dark Tales

Dark Tales in concerto, il ritorno della new wave

Il gruppo post punk stasera, sabato, al circolo Pick Week

Jazz Festival Città di Mortara

Jazz Festival Città di Mortara

sesta edizione

Apre Falzone nel segno di Duke Ellington

Giovanni Falzone

Apre Falzone nel segno di Duke Ellington

Bià Jazz festival

Pop Art e dintorni nella Milano degli anni '60/'70

Il grande prestigiatore (Le avventure di Nessuno) del 1967 di Sarri

Pop Art e dintorni nella Milano degli anni '60/'70

milano pop

“Benedetta”: quando il teatro è vita

Margherita Cau e Federica Ciminiello

“Benedetta”: quando il teatro è vita

Al Cagnoni