al cinema dal 18 febbraio

“Leonardo 500”: Vigevano protagonista del docufilm evento sul Genio di Vinci

Una produzione internazionale

Ilaria Dainesi

08 Febbraio 2019 - 17:22

“Leonardo 500”: Vigevano protagonista del docufilm evento sul Genio di Vinci

Le riprese all'interno di Leonardiana nel mese di ottobre dello scorso anno. A sinistra, il produttore Francesco Invernizzi. A destra, l'ex assessore Furio Suvilla

Giovedì è stato presentato in anteprima a Milano. Era presente anche una delegazione del Comune con il sindaco Andrea Sala e il vicesindaco Andrea Ceffa

“Leonardo 500”, il documentario prodotto da Magnitudo Film dedicato alla figura del genio di Vinci, è stato presentato con una proiezione in anteprima giovedì mattina a Milano, al palazzo del cinema Anteo. All'evento era presente anche una delegazione del comune di Vigevano, con il sindaco Andrea Sala e il vicesindaco Andrea Ceffa. Il film d'arte, di Francesco Invernizzi, è stato girato anche a Vigevano, con diverse  riprese all’interno di Leonardiana e nel Castello con l’ausilio di un drone. Il film – nelle sale cinematografiche il 18, 19 e 20 febbraio – sarà distribuito in tutto il mondo. La città ducale avrà uno spazio importante nel racconto: «Non c’è solo il castello, il sistema delle acque pensato da Leonardo trova qui la sua applicazione e sappiamo che molte invenzioni di ingegneria civile e militare furono concepite a Vigevano – aveva spiegato il produttore Francesco InvernizziLeonardiana offre la straordinaria opportunità di trovarci all’interno di una galleria con l’intera produzione di Leonardo, consentendoci di analizzare tutti i dipinti insieme, scorrendoli anche in modo cronologico. E, inoltre, è possibile ritrovare Leonardo nei codici, qui sfogliabili, andando a vedere che cosa oggi sia rimasto delle sue intuizioni». La troupe ha girato anche in altri luoghi del pavese, intervistando i più importanti esperti a livello mondiale. Innovativa anche la tecnologia utilizzata per il film, girato con macchine 8k, con una risoluzione 16 volte superiori al Full Hd, ovvero la migliore qualità oggi disponibile: «L’obiettivo è produrre non solo un film d’arte, ma un documento verità».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

Inaugurazione mostra

“Paesaggi di marcita, dalla terra al latte”

La mostra itinerante

Marina, la gatta sindaco di Gravellona Lomellina

Gatti, domani è la loro festa

La ricorrenza dal 1990

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

Un'ereditiera vigevanese protagonista del nuovo romanzo di Pallavicini

Piersandro Pallavicini

Vizi, tic e manie dell'editoria italiana nel nuovo romanzo di Piersandro Pallavicini

in uscita

“Papà”: una commedia per le detenute-attrici

“Papà”: una commedia per le detenute-attrici

in scena al cagnoni

Grazie Gaber!

Giorgio Gaber

Grazie Gaber!

l'omaggio

Al Verdi "The big Raz theory"

Al Verdi "The big Raz theory"

stand up comedy

"Nell'ansa del fiume": Vigevano nei secoli

"Nell'ansa del fiume": Vigevano nei secoli

lo spettacolo