sesta edizione

Jazz Festival Città di Mortara

All'auditorium di Mortara dal 4 al 7 aprile

Annalisa Vella

15 Marzo 2019 - 16:48

Giunge alla sesta edizione il Jazz Festival Città di Mortara, la rassegna ideata e organizzata da Liliana Vercelli con la direzione artistica di Wally Allifranchini, che da giovedì 4 a domenica 7 aprile animerà l’Auditorium di Mortara con un ricco cartellone all’insegna dei più svariati stili del jazz.

Ad aprire la quattro giorni sarà il gruppo latin Linea Y Trece, con il suo viaggio musicale dal sapore multietnico, seguito dal quartetto capitanato dal chitarrista Max Gallo, che proporrà standard della tradizione mainstream anni ’50 insieme al sassofonista Emanuele Cisi, tra i musicisti più rappresentativi della scena jazz internazionale contemporanea. La seconda serata sarà la volta del Daniele Comoglio Quintet, con il suo repertorio di brani originali che mescola elementi della musica brasiliana, africana, statunitense e cubana, e del trio della brillante cantante e pianista Laura Fedele, che intreccerà jazz, blues, canzoni e poesia in un affascinante mondo immaginario nel quale i confini dei generi musicali si assottigliano fino a svanire. Protagonista del sabato sera sarà lo spettacolo della Friendship Band, impreziosita per l’occasione dal quartetto d’archi Khora, in cui le voci di Mara Pacini, Liliana Vercelli e Piero Facciotti interpreteranno brani che spaziano da standard jazz all’american songbook, dalla canzone d’autore italiana alla musica dell’America latina. A salire sul palco per l’ultimo appuntamento della kermesse, la domenica pomeriggio, sarà la Erios Junior Jazz Orchestra diretta dal M° Mario Biasio, proveniente da Vigliano Biellese, unica big band italiana composta da ragazzi e ragazze di età compresa tra i 7 e i 20 anni.

Come da tradizione del festival, che fin dalla prima edizione guarda al futuro valorizzando i giovanissimi talenti del jazz italiano, verranno donate cinque borse di studio ad altrettanti ragazzi che si esibiranno sul palco dell’Auditorium a fianco dei loro beniamini.

Il programma:

Giovedì 4 aprile (ore 21)

- Linea Y Trece

- Max Gallo Quartet feat. Emanuele Cisi

Venerdì 5 aprile (ore 21)

- Daniele Comoglio Quintet

- Laura Fedele Trio

Sabato 6 aprile (ore 21)

- Friendship Band feat. Khora Quartet

Domenica 7 aprile (ore 17)

- Erios Junior Jazz Orchestra

Il Jazz Festival Città di Mortara è realizzato con il patrocinio del Comune di Mortara e con la collaborazione del Rotary Club Cairoli. Main sponsor della manifestazione è Allianz Bank – Financial Advisors – Centro di Promozione Finanziaria di Vigevano.

I biglietti per le singole serate di giovedì, venerdì e sabato (12 euro), quelli per il concerto della domenica (5 euro) e gli abbonamenti per l’intera rassegna (32 euro) sono disponibili presso la libreria “Le mille e una pagina” di Mortara (c.so Garibaldi 7 – 0384.298493 – info@lemilleeunapagina.com).

Info: www.jazzfestivalcittadimortara.it 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Domenica al teatro Cagnoni

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

Riprendono le "Altre VisionI" al Movieplanet

Riprendono le "Altre VisionI" al Movieplanet

la rassegna

Vigevano Jazz: concerti gratuiti e grandi nomi

Gli organizzatori durante la conferenza stampa

Vigevano Jazz: concerti gratuiti e grandi nomi

dal 30 aprile

Dark Tales

Dark Tales

Dark Tales in concerto, il ritorno della new wave

Il gruppo post punk stasera, sabato, al circolo Pick Week

Jazz Festival Città di Mortara

Jazz Festival Città di Mortara

sesta edizione

Apre Falzone nel segno di Duke Ellington

Giovanni Falzone

Apre Falzone nel segno di Duke Ellington

Bià Jazz festival

Pop Art e dintorni nella Milano degli anni '60/'70

Il grande prestigiatore (Le avventure di Nessuno) del 1967 di Sarri

Pop Art e dintorni nella Milano degli anni '60/'70

milano pop

“Benedetta”: quando il teatro è vita

Margherita Cau e Federica Ciminiello

“Benedetta”: quando il teatro è vita

Al Cagnoni