a pavia

“Estate in Castello”, si parte!

Ad aprire la terna di concerti a Pavia, questa sera, saranno i Boomdabash. Venerdì sarà la volta dei Tiromancino, chiude sabato sera Roberto Vecchioni

Annalisa Vella

04 Luglio 2019 - 17:54

L’attesa è finita per i concerti dell’estate pavese. Ad animare le serate dal 4 al 6 luglio alla corte grande del Castello Visconteo di Pavia sarà una terna di concerti che spaziano dalla vitale musica del gruppo pugliese dei Boomdabash, di stanza tra il reggae e la dance hall, alla sonorità non convenzionale e dello storico gruppo dei Tiromancino guidato da Federico Zampaglione, qui presenti nel tour acustico teatrale con un’orchestra di 16 elementi al seguito, fino al magistrale narratore del nostro tempo, il cantautore Roberto Vecchioni, che sotto il cielo di Pavia racconta in musica la propria storia di bellezza a cavallo tra parole e suoni.
Ad aprire la rassegna questa sera (giovedì 4 luglio) saranno i Boomdabash. Considerata una delle migliori band reggae italiane, i Boomdabash sono in grado di mixare sapientemente in un tutt’uno davvero inedito e sorprendente elementi reggae, soul, drum and bass e hip hop, a testimonianza della grande versatilità della band nel muoversi in diversi range e stili musicali. In questa nuova avventura live i quattro componenti del gruppo (Biggie Bash, Payà, Blazon e Mr. Ketra) proporranno dal vivo molti brani del loro ultimo lavoro “Barracuda – Predator Edition 2019”.
Venerdì 5 sarà la volta dei Tiromancino, con la straordinaria sensibilità artistica di Federico Zampaglione. La band è pronta a regalare, come sempre, spettacoli imperdibili e emozionanti, tra i più grandi successi del repertorio e sorprese inedite. Federico Zampaglione (voce e chitarra), Antonio Marcucci (chitarra elettrica), Francesco “Ciccio” Stoia (basso), Marco Pisanelli (batteria e percussioni) e Fabio Verdini (pianoforte e tastiere) saranno accompagnati ancora una volta dall’Ensemble Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Giacomo Loprieno.
A chiudere la rassegna, sabato 6 luglio, ci penserà Roberto Vecchioni, accompagnato dalla “band storica”, costituita da Lucio Fabbri (pianoforte e violino), Massimo Germini (chitarra acustica), Antonio Petruzzelli (basso) e Roberto Gualdi (batteria). La prima parte dello spettacolo è dedicata ai brani del nuovo album “L’infinito”, per poi lasciare spazio ad alcuni classici del repertorio del cantautore, in una narrazione che tiene insieme la musica, la parola e l’immagine.
All’interno dell’area concerti sarà presente un servizio ristoro dove, prima e dopo gli eventi, oltre alla somministrazione di cibi e bevande, ci saranno alcuni musicisti a suonare.

I concerti iniziano alle 21,30 e i cancelli saranno aperti verso le 20. Dalle 18,30 apertura biglietteria nell’atrio entrata Musei Civici Castello per acquisto biglietti.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia: ristoratore obbligato a rimuovere i tavoli per un errore nel permesso

Pavia: ristoratore obbligato a rimuovere i tavoli per un errore nel permesso

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

EDIZIONE 4 GIUGNO

Il microfono resta acceso... il traduttore insulta in diretta l'europarlamentare Angelo Ciocca

Il microfono resta acceso... il traduttore insulta in diretta l'europarlamentare Angelo Ciocca

E' accaduto oggi durante una video-conferenza

A Pavia invece restano chiusi parchi e aree giochi

A Pavia invece restano chiusi parchi e aree giochi

Nel video le parole del sindaco del capoluogo, Fabrizio Fracassi

Vigevano, riaperto il Parco Parri

Vigevano, riaperto il Parco Parri

Da venerdì della scorsa settimana

Sannazzaro, la festa del 2 Giugno

Sannazzaro, la festa del 2 Giugno

Ieri la consegna di una copia della Costituzione a due diciottenni

Basta con questo governo: flash mob del centro destra a Pavia

Basta con questo governo: flash mob del centro destra a Pavia

La manifestazione di ieri pomeriggio

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

pavia

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

L'intervista video