Sabato il bis dopo l’edizione di giugno

La notte che... piace!

A Vigevano negozi e musei aperti, mostre, tanta musica e lo street food

Annalisa Vella

12 Settembre 2019 - 18:21

La notte che... piace!

La conferenza stampa di presentazione

Commercianti - e non solo - in fermento per la “Notte che non c’era” in programma questo sabato, 14 settembre. «Dopo il successo dell’edizione di giugno, si è deciso di replicare con un programma ancora più ricco di iniziative, molte delle quali in tema 500 anni di Leonardo», sono le parole dell’assessore al Turismo del Comune di Vigevano Riccardo Ghia. «C’è entusiamo da parte dei commercianti che parteciperanno non solo tenendo aperte le proprie attività ma anche in veste di veri e propri organizzatori di eventi, come sfilate e molto altro», dichiara Renato Scarano, presidente di Ascom. «La struttura del Distretto del Commercio è l’unica che può creare questo tipo di iniziative - aggiunge Luca Danesini -. Accanto a realtà teatrali, musicali e culturali cittadine, anche per l’area street food in Cavallerizza sono state coinvolte quasi esclusivamente attività locali».

A dare il la alla serata - alle 21,30 in piazza Ducale - sarà l’omaggio allo swing italiano a cura dell’ottimo Vinaccia Ensemble. Ma la colonna sonora della Notte sarà varia, per tutti i gusti: dagli Inner Joy (canti devozionali nella lingua sanscrita e hindi) in corso della Repubblica, ai tributi ai Beatles in via del Popolo, a Rino Gaetano nel cortile della Cavallerizza e ai Nomadi in piazza San Francesco, tutti a cura del Circolo PickWeek. E ancora la musica live dei Maetrika in corso Vittorio Emanuele, dell’Uhm Trio in via Cairoli e gli Spigoli Trio dell’Orchestra Città di Vigevano in prima scuderia. Non mancherà la musica classica, grazie all’Orchestra d’archi del M° Carlo Stagnoli, con letture sceniche, a Palazzo Merula (a cura dell’Istituto Costa e della compagnia Attorè), la classe di pianoforte dell’Istituto Costa dei M° Paolo Wolfango Cremonte, Stefano Cucchi e Antonio Smaldone in piazza Martiri della Libertà, la classe di canto moderno nel cortile del Municipio, le percussioni industriali in piazzetta Beato Matteo e il clarinetto nel cortile del Castello, per finire con il concerto strumentale con il tenore Giorgio Caruso nella strada sotterranea del Castello, a cura di Chirus Sancti Laurentii.
Non mancherà poi uno spettacolo del fuoco a mezzanotte in piazza Ducale e un Dance&Theatre Show dedicato alla danza in tutte le sue forme in via Giorgio Silva a cura del Centro Sperimentale d’Arte Vigevano (a più riprese alle 21,30 - 22,15 e 23,15). Sul fronte teatrale, ecco in pista Scarpanò alle 22 in Castello con “Maledizioni, fiabe itineranti per famiglie, bambini e viandanti” e - nell’area della Falconiera alle 21,15 - “Leonardo Da Vinci e lo scacco al duca, la vendetta di Pandolfello” con i gruppi del Biancofiore, la Contraddanza e il Passo Antico. Per i più piccoli, ecco poi i laboratori creativi e le favole di Leonardo in Castello alle 18 e alle 21. Le suggestioni leonardesche saranno diverse: dalla via dell’arte, con mostra di quadri e fotografie in corso Repubblica alla festa del Paradiso, con sfilata, danza e teatro in via Caduti per la Liberazione, e ancora “Che sapore ha la creatività? Selezione di frasi, immagini e aneddoti” in via Simone del Pozzo, per concludere col Borgo Rinascimentale con esibizione di danze storiche in zona Falconiera.

Resteranno aperti musei e mostre: dall’appena inaugurata “Leonardo e il volo” in Castello (piano -1), ai Musei Civici e Loenardiana sempre in Castello (dalle 21 alle 24, ingresso gratuito), il Museo del Tesoro del Duomo con apertura straordinaria dalle 21 alle 24 (ingresso ad offerta), Palazzo Roncalli dalle 20 alle 23 e si potrà salire sulla Torre prenotandosi allo 0381.691636 o effettuare visite guidate del Castello e del Palazzo ducale alle 21,30 e alle 22,40 (al costo di 10 euro).

Sul fronte arte, ecco l’esposizione di tele di grandi dimensioni di Cesare Giardini nella sede di Arte il Faro in via Boldrini e a Palazzo Roncalli (inaugurazione alle 18). Il tema dell’esposizione è quello del viaggio, leitmotiv della sua ricerca poetica attraverso gli strumenti della pittura. Alcune di queste opere sono state esposte in prestigiose manifestazioni a Milano, Roma e Napoli. La mostra proseguirà anche domenica 15. “Terre” racconta invece i viaggi intrapresi dal fotografo Cristian Rota, dal 2014 al 2019, luoghi magici del mondo, scelti per l’incontro tra la natura e la fauna. In questo caso la mostra inaugurerà , sempre alle ore 18, presso la Alessia Formaggio Art Gallery di corso Vittorio Emanuele II, e andrà avanti fino al 26 ottobre. La mostra è un percorso di 12 opere, le più iconiche tra i vari scatti realizzati durante queste esplorazioni da Rota, bergamasco classe 1971. Dall’Alaska all’Islanda, da Hokkaido (Giappone) alla Patagonia, dalla Luisiana (Stati Uniti d’America) alle isole Svalbard (Norvegia).

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Ai Piccolini la 34esima edizione della sagra del raviolo casalingo

Ai Piccolini la 34esima edizione della sagra del raviolo casalingo

vigevano

Festa di San Bernardo: il falò per Berlic

Festa di San Bernardo: il falò per Berlic

La tradizione

"Vigevano Photo Friends", quarta edizione

"Vigevano Photo Friends", quarta edizione

mostra collettiva

"Bacco al Portone" con il gruppo "Zefiro Ensemble"

"Bacco al Portone" con il gruppo Zefiro Ensemble

A Vigevano

A Vigevano il "Rolling Truck Street Food Festival"

A Vigevano il "Rolling Truck Street Food Festival"

ieri l'inaugurazione

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

sabato sera

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Domenica al teatro Cagnoni

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

La notte che... piace!

La conferenza stampa di presentazione

La notte che... piace!

Sabato il bis dopo l’edizione di giugno