Undici spettacoli dal 12 ottobre

Tempo Moderno: che stagione!

Vigevano, la presentazione ufficiale della rassegna sarà domani sera, giovedì 3 ottobre, alle 21 proprio al teatro di via San Pio V

Davide Maniaci

02 Ottobre 2019 - 18:51

Luca Bono e Marco Aimone, al Moderno il 12 ottobre

L’esordio è affidato a Luca Bono e Marco Aimone, prestigiatori ai confini dell’incredibile. “Wow - Tra magia e varietà”, il primo show, sarà sabato 12 ottobre alle 21. Un “cabaret magico”, uno stile moderno e originale, illusioni, umorismo e colpi di scena per i quali è impossibile non chiedersi... «ma come avranno fatto?». La stagione prosegue il 30 novembre. In concomitanza con la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, arriva al Moderno il teatro civile: “Il codice del disonore”. L’autrice Dina Lauricella sarà presente sul palco. Dopo il concerto natalizio del 21 dicembre in salsa gospel grazie ai Blackinwhite (anche un laboratorio vocale in 4 lezioni inizierà il 16 novembre e permetterà di interagire dal vivo col gruppo) ecco la “trasferta" della notte di San Silvestro a Garlasco, al Martinetti. “E all’improvviso... è capodanno”, a cura della compagnia Il Mosaico, sarà uno spettacolo d’improvvisazione collettiva che coinvolgerà il pubblico. Si potrà anche cenare - mai successo prima al Martinetti - nei palchi del teatro, previa prenotazione. Il 2020 si aprirà con due spettacoli dal fortissimo impatto emotivo. Il 25 gennaio, pochi giorni dopo il cinquantesimo anniversario della nascita di Marco Pantani, ecco “D5 Pantani - Storia di un capro espiatorio”. La regista Chiara Spoletini ripercorre la storia dell’uomo e del campione, dalle accuse infamanti fino alla tragica morte, in una silenziosa e assordante solitudine. “La scarpa di Bahaa” della compagnia Distraktor, dal canto suo, è una vicenda di emigrazione. Persone comuni, a volte invisibili, sicuramente diverse fra loro. Sarà l’8 febbraio la regia è di Pasquale Pako Balzano. Dopo il teatro napoletano “classico” della Filodrammatica Gallaratese, che torna con “I soldi dello zio d’America” (il 22 febbraio) arriva l’“one man show” Nicola Silva. “00Silva - Attore per vocazione, agente per caso!” è il titolo perfetto. Un monologo fulminante, d’autore, realmente “nuovo” ed originale, scritto e diretto da Corrado Gambi. La compagnia teatrale “Il Mosaico”, interna al Moderno, il 21 marzo con replica l’indomani, propone “Il diario segreto di Adamo ed Eva”, liberamente tratto dal racconto di Mart Twain con echi inediti di Woody Allen. Sarà il preludio al gran finale: il 18 aprile la parola va al Signor G. Il tributo musicale al teatro-canzone di Giorgio Gaber è a cura di Paolo Barillari, reduce dal successo del musical “We will rock you”. Lo spettacolo sarà un excursus sulle tappe principali della carriera del cantautore milanese diviso in due tempi. Il Moderno saluta il pubblico l’8 e il 9 maggio con “I’ve got the power”, il risultato del laboratorio teatrale per adulti tenuto dal direttore artistico Corrado Gambi.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Odeon, la nuova stagione d’autore è alle porte

Odeon, la nuova stagione d’autore è alle porte

film d'autore al cinema

Esci dal guscio: fai teatro

Esci dal guscio: fai teatro

Abbiategrasso e Magenta

Ai Piccolini la 34esima edizione della sagra del raviolo casalingo

Ai Piccolini la 34esima edizione della sagra del raviolo casalingo

vigevano

Festa di San Bernardo: il falò per Berlic

Festa di San Bernardo: il falò per Berlic

La tradizione

"Vigevano Photo Friends", quarta edizione

"Vigevano Photo Friends", quarta edizione

mostra collettiva

"Bacco al Portone" con il gruppo "Zefiro Ensemble"

"Bacco al Portone" con il gruppo Zefiro Ensemble

A Vigevano

A Vigevano il "Rolling Truck Street Food Festival"

A Vigevano il "Rolling Truck Street Food Festival"

ieri l'inaugurazione

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

sabato sera

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Domenica al teatro Cagnoni