dal 15 al 27 ottobre

Rassegna Letteraria: è tempo di talenti

La 18esima edizione prenderà il via martedì con Oscar Farinetti. I premi alla carriera ad Alessandro Baricco e Alicia Giménez Bartlett, il “Mastronardi” e il Fuori Rassegna

Annalisa Vella

10 Ottobre 2019 - 18:07

La Rassegna Letteraria della Città di Vigevano ha raggiunto la maggiore età. E per il suo diciottesimo compleanno ci parlerà di “Talenti”. Un programma fittissimo di incontri - ma anche mostre, laboratori, spettacoli - ci accompagnerà dal 15 fino al 27 ottobre. Si parte di martedì, anzichè di giovedì come di consueto, perchè Oscar Farinetti il 17 è invitato a ritirare un premio a New York. Prima però sarà da noi, in Cavallerizza, per parlarci del suo talento di imprenditore.

Conferma dell’ultima ora (e dunque un fuori programma) è quella di Nicola Porro - vicedirettore de Il Giornale - che sabato 26 toccherà un tasto dolente: quello delle “tasse nascoste”. Il programma completo degli appuntamenti lo trovate oggi allegato al nostro settimanale in edicola; quello che emerge è che la Rassegna unisce popolarità e letterarietà. Con un budget di 75mila euro - ed il sostegno di sponsor quali la Fondazione Piacenza e Vigevano (che contribuisce con 18mila euro), Stopino per gli allestimenti e il Caffè Commercio per l’ospitalità - si offre un prodotto di qualità, ormai riconosciuto, tanto da essere gradito a nomi illustri della letteratura, non solo nazionale.
«Oscar Farinetti ha risposto al nostro invito nel giro di 12 ore, Alessandro Baricco (che domenica 20 ottobre riceverà il premio nazionale alla carriera) in meno di 48 ore - ha spiegato Alessandra Tedesco, conduttrice per Radio24 della trasmissione “Il cacciatore di libri” - e ancora Alicia Giménez Bartlett, “la Camilleri spagnola” (che sabato 19 sarà insignita del premio internazionale alla carriera): tutti hanno accettato con grandissimo piacere». E se qualcuno, pochi in verità, “spara” cifre da capogiro per la sua partecipazione, ci pensa Ermanno Paccagnini, direttore artistico della Rassegna, che senza filtri ha dichiarato: «Nel nostro cimitero di grandi nomi ne abbiamo diversi. Anche quest’anno. Poco importa. Il fatto è che se noi siamo una rassegna costruita su dei temi, ci interessa chi può meglio affrontare quella tematica. E spesso il nome grande è un “coglione” su questo tema. Quindi ne facciamo a meno».

Continuando la carrellata degli ospiti, segnaliamo Marco Malvadi (giovedì 17) che nell’anno leonardiano presenta “La misura dell’uomo”, in cui ci racconta un Da Vinci nel suo lato più umano. Come non citare Andrea De Carlo, che venerdì 18 a Vigevano celebrerà i 30 anni di “Due di due”. E ancora Ilaria Tuti (sabato 19), giallista regina delle classifiche, un talento giovane al suo secondo romanzo (“Ninfa dormiente”), oppure Alessia Gazzola che domenica 27 presenterà in “Questione di Costanza (in uscita il 22 ottobre) un nuovo personaggio seriale. Domenica 20 sarà la volta della letio di Gherardo Colombo su “Democrazia e ricerca del proprio talento”, ma anche della filosofa Michela Marzano con “Idda”. Giovedì 24 Mario Calabresi ci illustra una storia di resilienza e di coraggio: “La mattina dopo”. Lo spassoso, quanto elegante, “Nel giardino delle scrittrici nude”, ultimo romanzo di Piersandro Pallavicini, sarà presentato venerdì 25 in un modo davvero originale: l’autore sarà affiancato da Filippo Taddia, ideatore della community Instagram @leggoecammino, che svelerà e divulgherà sul suo canale social alcune ambientazioni tutte ducali del romanzo. A rappresentare il talento della comicità ci pensa, sempre venerdì 25, Claudio Bisio che molla il tour di presentazione del nuovo film, in uscita proprio in quei giorni, per venire a Vigevano. Torna Selvaggia Lucarelli con “Falso in bilancia”, e poi c’è Alessandro Robecchi con “I tempi nuovi”. Non mancherà, sabato 26, un reading teatrale di grande emozione: Annalena Benni e Francesco Piccolo con “Uomini e donne” raccontano la forza, la caduta, le lettere d’amore e l’eterna, profonda e comica differenza tra uomini e donne, appunto. Altra lectio, domenica 27, questa volta di Federico Rampini - corrispondente di Repubblica da New York - che spiegherà come economia e storia contemporanea si intersecano. Chiusura in bellezza con Giordano Bruno Guerri e il suo “Disobeddisco”.

Ma non c’è Rassegna senza Premio Letterario. A contendersi il “Mastronardi” 2019 sono Claudia Durastanti con “La straniera”, Francesca Diotallevi con “Dai tuoi occhi solamente” e Tommaso Pincio con “Il dono di saper vivere”. L’appuntamento in questo caso è al teatro Cagnoni sabato 19 ottobre, ore 21. Per essere presenti, occorre prenotarsi (posto 2 euro, massimo 5 biglietti a persona) a partire oggi, giovedì 10 ottobre.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Quando Venere incontra Marte

Quando Venere incontra Marte

l'arte dei comici

Il segno del mese: SAGITTARIO

Il segno del mese: SAGITTARIO

COME SEI

Si celebra il patrono con la mostra “Silex”

Si celebra il patrono con la mostra “Silex”

sant'ambrogio

Tutto pronto per la Scarpadoro di Capodanno

Tutto pronto per la Scarpadoro di Capodanno

san silvestro

Giuseppe Battiston è Winston Churchill

Giuseppe Battiston è Winston Churchill

altri percorsi

Luca Morello (Jack) alle proiezioni del film "Mio fratllo rincorre i dinosauri"

Luca Morello (Jack) alle proiezioni del film "Mio fratello rincorre i dinosauri"

al cinema odeon

"Abbiategusto": presentata la ventesima edizione

"Abbiategusto": presentata la ventesima edizione

enogastronomia

All'Odeon "Frida. Viva la vida"

All'Odeon "Frida. Viva la vida"

la grande arte al cinema

Corrado d'Elia racconta Ludwig van Beethoven

Corrado d'Elia racconta Ludwig van Beethoven

Magenta, gran finale il 27 novembre