Musica

"Leonardo da Vinci in Pop", l'ep del cantautore milanese Marco Di Noia

Cinque brani in cui gli strumenti ideati dal genio italiano, fedelmente riprodotti, suonano insieme agli strumenti moderni

Ilaria Dainesi

14 Novembre 2019 - 17:59

Da oggi è disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “LEONARDO DA VINCI IN POP”, l’ep interamente dedicato alla vita e alle opere di Leonardo da Vinci realizzato dal cantautore milanese Marco Di Noia.

A chiudere il cinquecentenario dalla morte di Leonardo da Vinci, un omaggio in chiave pop composto da 5 tracce in cui l’innovazione si fonde con la tradizione: chitarre elettriche, synth, batteria, percussioni e omnichord dialogano sperimentalmente con gli strumenti ideati dal genio del Rinascimento, come l’organo di carta, la viola organista e la piva a vento continuo. Anche i testi dei brani sono incentrati sul grande artista e inventore italiano, con riferimenti ai codici leonardeschi, alla commercializzazione “pop” dei suoi capolavori, al volo come concetto esistenzialista e al furto della Gioconda, realmente avvenuto nel 1911 a opera dell’italiano Vincenzo Peruggia. «Scrivere brani su Leonardo è stato un percorso di studio tanto difficile quanto formativo – afferma Marco Di Noia – che mi ha portato a immergermi in libri, articoli, documentari e visite a mostre e musei sulla vita di uno dei più grandi ed eclettici geni della storia umana. Credo che il più importante insegnamento appreso da Leonardo sia che i fallimenti, propri o altrui, se accettati con naturalezza e senso critico costruttivo, possono essere fonte di miglioramento, crescita e successo. Artisticamente parlando, è stato molto affascinante e artisticamente gratificante sentire gli strumenti da lui progettati cinquecento anni fa, suonare con quelli dei nostri tempi».

Questa la track-list di LEONARDO DA VINCI IN POP : Stella del pop, L’ultimo volo di Leonardo, Parigi, 1911, L’uomo vitruviano, La battaglia di Marciano in Val di Chiana

I testi di “LEONARDO DA VINCI IN POP” sono scritti da Marco Di Noia, mentre le musiche sono composte e arrangiate da Stefano Cucchi e Alberto Cutolo, che hanno suonato, rispettivamente, il pianoforte e la chitarra elettrica nell'ep. Gli strumenti di Leonardo da Vinci sono stati realizzati dallo storico maestro liutaio Michele Sangineto e suonati dal figlio Adriano Sangineto. La produzione delle tracce, avvenuta presso i Massive Artst Studios di Milano, si è avvalsa anche della batteria e delle percussioni di Richard Arduini, dell’omnichord del polistrumentista Ace Of Lovers e della voce narrante di Michele Sangineto. I brani sono stati mixati e co-arrangiati da Francesco Coletti.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia