ieri sera al cagnoni

I sentimenti di un giornalista

Non una biografia ma un viaggio delicato, ironico ed istruttivo

Annalisa Vella

16 Novembre 2019 - 11:15

Non una biografia ma un viaggio delicato, ironico ed istruttivo. Una narrazione intima con un sorprendente sottofondo musicale che diventa una colonna sonora collettiva. Beppe Severgnini, una delle più famose penne italiane, ieri sera (venerdì 15 novembre 2019) ha portato sul palco del teatro Cagnoni di Vigevano il suo “Diario sentimentale di un giornalista”.

“Incoscienza coscienziosa”, “fatica utile”, “adattamento felice”, “meno è meglio” sono solo alcune delle sette lezioni che ci ha regalato ieri sera Beppe Severgnini. Salito sul palco del Teatro Cagnoni, il giornalista scrittore, come incipit del suo spettacolo, ha voluto dedicare un pensiero a Venezia. «Dieci anni fa, e dico dieci - ha sottolineato Severgnini - mi hanno portato in barca all’inaugurazione del Mose. Cerimonia in pompa magna, champagne, fasce istituzionali... ma oggi, beh, sappiamo tutti quello che sta succedendo». Da Venezia a Crema, dove nel 1979 ha scritto il suo primo articolo, spostandoci poi a Milano, nel giornale del grande Indro Montanelli e da lì via, in giro per il mondo a fare il corrispondente. Immancabile il paragone tra Vigevano, Crema e Ivrea: tre città di provincia che sognano di diventare capoluogo ma che sono costrette a consolarsi, sbofonchiando sotto i baffi “che tanto siamo più belle noi”».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia

Pavia: ristoratore obbligato a rimuovere i tavoli per un errore nel permesso

Pavia: ristoratore obbligato a rimuovere i tavoli per un errore nel permesso

Vigevano, la benedizione di automezzi e autisti

Vigevano, la benedizione di automezzi e autisti

Festa di San Cristoforo

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

pavia

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

L'intervista video