la sfilata dei carri

A Vigevano il Carnevale si fa in tre

Domenica la partenza da via De Amicis alle 14,15

Annalisa Vella

21 Febbraio 2020 - 18:14

A Vigevano il Carnevale si fa in tre

Non un corteo ma tre, per permettere a più persone possibili di godersi il Carnevale. Domenica 23 febbraio alle 14,15 i carri allegorici partiranno da via De Amicis (ed è così già per il nono anno di fila), da piazza Calzolaio d’Italia e da via Madonna 7 Dolori, presso la chiesa. Convergeranno poi in piazza Ducale. Sarà lì, come sempre, l’anima della festa.

Fuorché il carro allegorico della scarpa, ormai un classico, gli altri otto saranno tutti nuovi. Questo grazie al lavoro instancabile dei 40 volontari che compongono l’associazione Carnevale Vigevano. Una passione non retribuita che permette all’evento di essere tra i più rilevanti in Lombardia e di attirare visitatori che vivono a decine e decine di chilometri di distanza. Intanto verranno lanciati i coriandoli: sono 1800 i chilogrammi di quadratini di carta acquistati e fatti arrivare a Vigevano... a bordo di un camion. «Un’altra novità - anticipa Carmelo Tindiglia, presidente dell’associazione - è la passerella che verrà montata in piazza Ducale nel pomeriggio di domenica, di fronte al palco dove si esibiranno le scuole di danza. I disabili e tutti gli utenti meno fortunati potranno godersi i festeggiamenti senza il timore di venire urtati. Molti mi chiedono anticipazioni sui carri, ma rimangono top secret. Abbiamo deciso di triplicare i cortei, che convoglieranno in uno solo presso la chiesa di San Bernardo nel pomeriggio di domenica. Questo perché più passanti possibili hanno diritto di godersi la parata. Martedì pomeriggio si tornerà all’impostazione classica, col serpentone di carri, bambini in maschera e genitori che da via De Amicis passerà per corso Cavour».

I carri, sui quali i volontari lavorano dal giorno successivo al Carnevale 2019, andranno poi a Tromello e nell’Abbiatense, dove i festeggiamenti si prolungheranno per via del rito Ambrosiano. Nel pomeriggio di domenica 23 febbraio saranno tante le compagnie di danza a esibirsi sul palco: Urban Gravity Academy, Spazio Danza, 100 Passi, Studio 2 Arte & Sport, Easy Dance & Stop, Let’s Dance, Dance With Me, Jenny, Mbm Country Vigevano e il gruppo Sayris, oltre alla scuola materna Beata Vergine Addolorata. In più i Musici e Alfieri dell’onda Sforzesca ad accompagnare il corteo principale.

«Al fianco dei carri allegorici, che alla fine sono le attrazioni che tutti aspettano - conclude Tindiglia - ci saranno anche gli stand delle associazioni di volontariato vigevanesi. Quale occasione migliore per loro per farsi conoscere? Siamo orgogliosi, anche
quest’anno, di portare a Vigevano una festa così in grande, che richiama televisioni nazionali. Il Carnevale è gioia, così sarà anche nel prossimo fine settimana fino a martedì». Condurrà Marco Clerici, mentre la gestione tecnica è affidata ad Emilio Santamaria.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia, la S. Messa dalla Cattedrale e la benedizione da Piazza Vittoria

Pavia, la S. Messa dalla Cattedrale e la benedizione da Piazza Vittoria

oggi domenica 29 marzo

Coronavirus: quali effetti sul commercio?

Coronavirus: quali effetti sul commercio?

ascom pavia

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

pavia

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

L'intervista video

Contrasto alla ludopatia, assistenza anche in emergenza coronavirus

Contrasto alla ludopatia, assistenza anche in emergenza coronavirus

La logisitca CRI per la Lombardia, gestita a Valle Lomellina

La logisitca CRI per la Lombardia, gestita a Valle Lomellina

sala operativa regionale

“Giovani, state a casa”, l’appello dell’assessore Cantoni

“Giovani, state a casa”, l’appello dell’assessore Cantoni

pavia

Uscite ingiustificate: nuovo appello del Comune di Pavia

Uscite ingiustificate: nuovo appello del Comune di Pavia

Dentisti: come comportarsi in questo periodo?

Dentisti: come comportarsi in questo periodo?

il consiglio