San Bernardo in festa

Il Diavolo... senza il Diavolo

Il rione San Bernardo si accontenta: sarà un weekend di messe e di concerti.

Davide Maniaci

04 Settembre 2020 - 17:11

Il Diavolo... senza il Diavolo

Una passata edizione della festa del Diavolo

È “la festa del Diavolo”, ma il diavolo non c’è. Forse un rituale antico, paganeggiante, che incenerendo il simulacro del Maligno porta via i mali dell’umanità servirebbe in questi tempi difficili di epidemia. Ma sarebbe stato troppo pericoloso radunare
i tantissimi curiosi che aspettano di vedere Berlic sparire tra le fiamme. Così il rione San Bernardo si accontenta: sarà un weekend di messe e di concerti.

Il triduo di preparazione del 3, 4 e 5 settembre alle 20,45, con meditazioni di monsignor Roberto Radaelli, è un antipasto: sempre nella chiesa di San Bernardo in corso Garibaldi, epicentro della festa, tutti (laici compresi) aspettano le elevazioni musicali. Quella del 4 settembre alle 21,45 vede protagonista l’associazione Cantica Organi di Vigevano e i suoi organisti Fabio Re e Mauro Banzola, oltre al soprano Marisa Felloni. L’indomani, stessa ora, tocca a Mauro Giulini, organista presso la chiesa di San Pietro in Sala di Milano. Per il giorno culmine della festa del rione, quello di domenica 6, la messa delle 9 del mattino è celebrata dal vescovo, monsignor Maurizio Gervasoni. Ne seguirà un’altra alle 11,45 in onore dei santi Massimo e Floro, protettori degli scalpellini, e un’altra ancora il giorno dopo (lunedì 7) alle 21 in ricordo dei defunti della parrocchia.

Il Covid non ha cancellato, perlomeno, la lotteria di San Bernardo: i biglietti verranno estratti domenica alle 22. Tutto è organizzato, come sempre, dalla Confraternita del Santissimo Crocifisso in San Bernardo. Il priore, Enrico Platti, esprime il sentimento non solo di un rione, ma anche dei tanti (come la Pro Loco di Vigevano) che rendono questo appuntamento uno dei più amati, e sicuramente uno dei più pittoreschi, di tutto il calendario estivo vigevanese.

«Dal Dopoguerra in poi - aggiunge - solo la pioggia ha annullato il rogo. Ma mai la decisione era stata presa già settimane
prima. Non può che dispiacerci. Il rione San Bernardo e forse l’intera Vigevano non sono gli stessi senza il rogo del Diavolo».

I concerti, tra barocco e opera

Ci si consolerà con la musica. Saranno le note a “rincuorare” gli orfani del rogo del Diavolo. Venerdì 4 settembre presso la chiesa epicentro della festa, quella di San Bernardo, verrà proposto un programma piuttosto vario, che spazierà dalla musica barocca di Alessandro Scarlatti e Georg Friedrich Händel fino alla musica ottocentesca italiana di derivazione teatrale-operistica. Verranno ripresi artisti come Adolfo Fumagalli, Giovanni Morandi, padre Davide da Bergamo. Prettamente incentrato sul barocco è invece la scaletta dell’organista milanese Giulini, sabato sera, con brani di Dietrich Buxtheude, Johann Sebastian Bach, Johann Pachelbel.

Entrambi i concerti iniziano alle 21,45 ad ingresso libero. Il co-protagonista, o forse quello principale, è il bellissimo organo costruito da Giovanni Mentasti di Varese nel 1875, custodito in San Bernardo. Anche durante la messa del 6 settembre alle 9, quella celebrata dal messico, l’associazione Cantica Organi contribuirà ad “animarla” con organo e voce femminile. Non si può mancare: in un anno pieno di sventure, è davvero il caso di lasciarsi andare nell’ascolto e di non pensare a niente.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gabriele Pistoia

    05 Settembre 2020 - 13:49

    ma quando è arrivato salvini in piazza non c'era assembramento? che bello avere sempre 2 pesi e 2 misure

    Report

    Rispondi

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

l'iniziativa

Mercatino del riuso a Mede

Mercatino del riuso a Mede

la novità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera