domani

Il sipario restaurato: la presentazione nella giornata mondiale del teatro

Restaurato nel 2020 grazie al contributo della Fondazione Piacenza e Vigevano e dell'Associazione Amici del Teatro Cagnoni

Annalisa Vella

26 Marzo 2021 - 17:45

Il sipario restaurato: la presentazione nella giornata mondiale del teatro

In occasione della giornata mondiale del Teatro, il Sindaco di Vigevano Andrea Ceffa presenta il sipario storico, “Assedio alla Città di Vigevano” restaurato nel 2020 grazie al contributo della Fondazione Piacenza e Vigevano e dell'Associazione Amici del Teatro Cagnoni, e che a causa della chiusura per l'emergenza sanitaria dei teatri non si è potuto presentare ufficialmente.

Il video sarà pubblicato sulla pagina Facebook dell'associazione Amici del Teatro Cagnoni da domani, sabato 27 marzo 2021 e sulla pagina del Sindaco, Andrea Ceffa.
Un gesto simbolico aspettando di poter tornare a teatro in presenza.

La giornata mondiale è stata creata a Vienna nel 1961 durante il IX Congresso mondiale dell'Istituto Internazionale del Teatro su proposta di Arvi Kivimaa a nome del Centro Finlandese. Dal 27 marzo 1962, la Giornata Mondiale del Teatro è celebrata dai Centri Nazionali dell'I.T.I. che esistono in un centinaio di paesi del mondo. Ogni anno un attore legge un messaggio dedicato al Teatro. Quest'anno il discorso è stato affidato a Hellen Miller.

Sulla ricorrenza, si registra l'intervento di Silvio Petitto, titolare dell'agenzia Promoter Pavia: «Un mese fa l’annuncio farsa che domani 27 marzo i teatri, le sale concerti e i cinema avrebbero riaperto. Annuncio dato dallo stesso Franceschini e ripreso da tutti i media. Annuncio smentito dopo pochissimi giorni con l’introduzione del nuovo DPCM. Domani nessun teatro sarà aperto. Dopo quella data nessuna dichiarazione, nessun chiarimento, nessun confronto da parte del ministro Franceschini e la sua vice Bergonzoni con gli operatori del settore che chiedono da mesi un impegno straordinario verso chi da un anno è impossibilitato a fare eventi e a lavorare. Gli stessi operatori e artisti che chiedono uno sforzo vero per la riapertura economicamente sostenibile di teatri, sale concerti, cinema, locali live. I ristori e le misure economiche prese anche nei giorni scorsi sono insufficienti quasi offensive per imprese, piccoli organizzatori e per tutti i lavoratori. E’ da un anno che si chiede un impegno vero, assiduo e convinto ed invece troviamo dal ministro della Cultura più dichiarazioni politiche riguardo a cose che poco importano alla maggioranza delle persone e nulla di rassicurante, di prospettiva verso centinaia di migliaia di persone colpiti da questa crisi e da prolungata chiusura». Contro questo immobilismo è prevista il 17 aprile una grande manifestazione a Roma in piazza del Popolo.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Pavia

Covid, neo laureata subito in campo

Covid, neo laureata subito in campo

Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Giovanni Merlino, presidente di Federalberghi Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Pavia

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

e-book