mortara

Sagra dell'Oca: «Sarà l’edizione della ripartenza»

Il presidente del comitato: «È già un successo esserci riusciti, tanti remavano contro»

Annalisa Vella

24 Settembre 2021 - 17:34

la locandina della manifestazione

la locandina della manifestazione

MORTARA – «Venite alla sagra: vi aspetteremo a braccia aperte... anche senza abbracciarvi, perché bisogna rispettare il distanziamento». Nella battuta dell’assessore al commercio e sicurezza Gigi Granelli c’è tutto lo spirito di chi da settimane sta
lavorando all’organizzazione della 54a Sagra del salame d’oca, consapevole che lo sforzo richiesto quest’anno è doppio.

MORTARA – L’incognita principale, arrivati a questo punto, è il meteo, con previsioni non bellissime per domenica, specie di pomeriggio. E questo dà un tocco di normalità a un’edizione della sagra (la numero 54, dopo la cancellazione del 2020) che di normale non ha nulla. La necessità di garantire la sicurezza e il rispetto dei protocolli Covid ha modificato il copione solito, ma tutto quello che era possibile è stato mantenuto.

Si disputerà il palio, con anche la possibilità ottenuta in extremis di accesso del pubblico per un centinaio di posti; ci sarà la mostra del palmipede, 65 esemplari tra oche da carne ed ornamentali, cignidi e anatre, di un unico allevatore, e nelle gabbie rimaste vuote si sono inventati di metterci opere d’arte; ci sarà il salone gastronomico “O... che bontà” con menu a base d’oca e coperti ridotti a 300; ci sarà la fiera, con sole 110 bancarelle, più che dimezzate; ci sarà il luna park. Non ci sarà invece il corteo storico, impossibile da controllare. E non ci saranno i classici chioschi dove comprare il panino perché non si può fare somministrazione per strada, ma restano sempre i salumieri e i bar, mentre i ristoranti hanno da tempo il tutto esaurito.  Il centro città non sarà tutto chiuso. Lo saranno solo le piazze e l’area del mercato, recintate e contingentate: si entrerà solo con il Green pass e il servizio d’ordine avrà un’app per contare quante persone sono all’interno della singola area e non superare i limiti stabiliti. Per la parte folkloristica il Comune ha stanziato a favore del Magistrato delle contrade 15 mila euro.

IL PROGRAMMA di VENERDI' 24 settembre:
Ore 19,30: OCtoberfest: Food & Beer. Ritorna la Tribù golosa. Evento gastronomico a cura dell’Antica Macelleria Rossi e Birre vive con carni d’eccellenza e birre artigianali.
Ore 20: Avvio del Concorso vetrine a cura dell’Associazione Commercianti di Mortara
Ore 20: Apre “O…che bontà: il Salone dell’Oca e dei Sapori” in piazza monsignor Dughera. Spazio ristorativo dedicato ai prodotti d’oca. “La tradizione nel piatto”, serata gastronomica a cura del Comitato organizzatore della Sagra del salame d’oca di Mortara e Croce Rossa Italiana comitato di Mortara.
Ore 21: Mostra di quadri presso il Colorificio Maffei in via Cairoli 26. Anche nelle giornate di sabato 25 e domenica 26. Ore 21,15: Cerimonia del 55° Premio nazionale di poesia “Città di Mortara”, organizzato dal Circolo Culturale Lomellino Giancarlo Costa, all’Auditorium Città di Mortara in Via Dante 1.


IL PROGRAMMA di SABATO 25 settembre:
Ore 17,30: inaugurazione e apertura 50a Mostra provinciale del palmipede in piazza Martiri della Libertà e di “Oc’Art”. La Mostra del palmipede si veste d’arte: in piazza Martiri della Libertà esposizione di quadri, sculture, fotografie, illustrazioni. L’evento ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere l’oca attraverso le varie forme dell’arte visiva. Evento organizzato dal Comitato organizzatore Sagra del salame d’oca di Morcentri tara, Location San Cassiano e Gruppo fotoamatori del Circolo culturale Lomellino Giancarlo Costa.
Ore 18: apertura ufficiale della 54a Sagra del salame d’oca di Mortara nella sala consiliare del Comune di Mortara in piazza Martiri della Libertà. Nell’ambito della cerimonia alle 18,30 si terrà l’estrazione ufficiale che determinerà l’ordine di partenza delle sei contrade mortaresi per il Gioco dell’oca.
Ore 19,30: riapre “O…che bontà: il Salone dell’Oca e dei Sapori” in piazza Monsignor Dughera. Spazio ristorativo dedicato ai prodotti d’oca. “La tradizione nel piatto”. Serata gastronomica a cura del Comitato organizzatore e Croce Rossa Italiana.
Ore 20: alla Borsa Merci in piazza Trieste cena di gala di Coldiretti a invito. In collaborazione con l’Istituto professionale statale “Ciro Pollini”.

IL PROGRAMMA di DOMENICA 26 settembre:
Ore 9: l’oca e i prodotti tipici del territorio. Alla Borsa Merci di piazza Trieste, per l’intera giornata, esposizione, degustazione e vendita delle eccellenze gastronomiche lomelline.
Ore 9: Mercato agricolo di Coldiretti alla Borsa merci di piazza Trieste, per l’intera giornata.
Ore 9: in piazza Silvabella “La piazza delle tradizioni”, con bancarelle di artigianato, sapori, stand associazioni e volontariato. Sempre in piazza Silvabella esposizione di concessionarie di auto e moto.
Ore 11: alla biblioteca Civico.17 di via Vittorio Veneto 17 mostra e premiazione XXVI Concorso nazionale di fotografia, organizzato dal Gruppo fotoamatori del circolo culturale lomellino Giancarlo Costa.
Ore 12: in piazza monsignor Dughera si riaccendono i fornelli di “O…che bontà: il salone dell’oca e dei sapori”. Spazio ristorativo dedicato ai prodotti d’oca. “La tradizione nel piatto”, giornata gastronomica a cura del Comitato organizzatore della sagra del salame d’oca di Mortara e della Croce Rossa Italiana comitato di Mortara.
Ore 16,30: esibizione degli sbandieratori “Città di Mortara” con saluto al duca e alla sua corte, in piazza Vittorio Emanuele II, di fronte al teatro comunale. A seguire, disputa dl 48° Palio del Gioco dell’oca tra le sei contrade mortaresi. Al termine assegnazione Palio 2021 “Città di Mortara”, dipinto da Tiziana Salè. Cerimoniere Alessandro Pregnolato. Per il pubblico ci sono
100 posti su prenotazione a 5 euro. In caso di maltempo tutto si sposta al palasport di via Ciniselli.
Per tutta la giornata di domenica funzioneranno il luna park in piazzale Istria e il mercato ambulante in piazza Trieste e viale Ariosto.

Sull'edizione de l'Informatore in edicola questa settimana uno speciale di 6 pagine dedicato alla Sagra de salame d'oca

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto  degustazioni di vino ed altre eccellenze

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto degustazioni di vino ed altre eccellenze

pavia

Mede, riapre il teatro Besostri

Mede, riapre il teatro Besostri

il concerto

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

pavia

Il compleanno? Si festeggia al museo

Il compleanno? Si festeggia al museo

pavia, kosmos

Cultura, chi si ferma è perduto...

Un momento del confronto, sabato 2 ottobre 2021

Cultura, chi si ferma è perduto...

il confronto

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Nel video l'intervista con l'artista originario di Mede

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

i film in sala

Inaugurata oggi al Castello Visconteo la mostra "Fons Vitae"

Inaugurata oggi al Castello Visconteo "Fons Vitae"

pavia

Vigevano, il Leo Club dona il suo contributo al Progetto Blu

Vigevano, il Leo Club dona il suo contributo al Progetto Blu

Oggi pomeriggio la consegna