tra i tutor adriana busi

Via dalla città! Ecco i “Wild Teens”

Il nuovo reality, in onda su Discovery+, è stato girato alle Cascine Orsine di Bereguardo

Annalisa Vella

11 Novembre 2021 - 08:30

Dodici ragazzi di città, tra il 14 e i 17 anni, si misurano con la dura vita di campagna con l’obiettivo di mettersi alla prova: tutto questo in “Wild Teens - Contadini in erba”, il nuovo docu-reality partito il 3 novembre su Discovery+ e girato a pochi chilometri da noi, alle Cascine Orsine di Bereguardo. Qui i ragazzi e le ragazze hanno vissuto per un mese sotto la guida del fattore Andrea Gherpelli, in un costante blackout social, lontani da casa, dalle comodità, dalle serate con gli amici, ma soprattutto dallo smartphone.

Il gruppo di ragazzi protagonisti di Wild Teens

Sveglia all’alba, i ragazzi si sono dovuti occupare di tutto: degli animali, di zappare e seminare la terra, insomma fare
tutto ciò che serve per portare avanti un’azienda agricola, con l’obiettivo di crescere e responsabilizzarsi. E imparare qualcosa: il senso della vita, il lavoro di squadra, l’importanza del lavoro.

I ragazzi sono guidatii dal fattore Andrea Gherpelli, l’allevatrice Adriana Busi e il cuoco Emidio Dellepiane

A guidarli nelle tante e diverse attività, oltre al fattore Andrea Gherpelli, troviamo anche Adriana Busi, responsabile degli animali. Allevatrice da generazioni (insieme alla famiglia gestisce l’azienda agricola I Tigli a Borgo San Siro), Adriana Busi è nota a Vigevano per aver calcato i palcoscenici insieme alla cooperativa Teatroincontro guidata da Mimmo Sorrentino.
Doppia dunque la sua veste nel programma: allevatrice e attrice o - come lei stessa preferisce definirsi - “allevattrice”.

PER TRENTA GIORNI 12 RAGAZZI UN PO' VIZIATI SONO STATI CATAPULTATI NELLA DURA VITA DI CAMPAGNA

Il contesto è quello della Cascine Orsine di Bereguardo, nel Parco del Ticino, che combina coltivazioni e allevamento
e dove viene applicato il metodo biodinamico. Le registrazioni sono avvenute durante l’estate. Per trenta giorni dodici adolescenti - per lo più svogliati, un po’ viziati e talvolta irresponsabili e sprezzanti delle regole - sono stati strappati dai loro comfort e catapultati nella vita di campagna.

Ad iscriverli e spedirli “a zappare la terra” sono stati i loro genitori, convinti che fosse necessaria una lezione per farli crescere. Nella prima puntata si fa la conoscenza dei ragazzi, e si ride molto a vedere il loro primo approccio con un mondo lontanissimo da quello cui sono abituati: la campagna. Ogni ragazzo e ragazza ha una sua caratteristica: c’è la biondina con
milioni di follower su Tik Tok, l’artista di Palermo, il bellone col riccio biondo, lo scapestrato col piercing al sopracciglio, la toscana a cui piace stalkerare i ragazzi su Instagram e il giovane broker che segue l’andamento dei mercati sul cellulare.

Attraverso un percorso di formazione e prove sul campo, i ragazzi cercheranno di arrivare fino in fondo (ogni puntata c’è un eliminato), ma solo i sei che avranno dimostrato di sapersi adattare alla nuova vita potranno arrivare fino all’ultima puntata e vincere un viaggio avventura indimenticabile in Indonesia.

Adriana Busi è allevatrice da generazioni: nella sua azienda agricola a Borgo San Siro segue 400 bovini da latte

UN REALITY ISTRUTTIVO, UN'ESPERIENZA POSITIVA

«La mia esperienza a "Wild Teens" è più che positiva - ci dice Adriana Busi - è un format intelligente, piacevole perché si ride anche molto, ma soprattutto educativo. I ragazzi che vi partecipano capiscono cosa significa il ciclo della vita: se non si prendono cura di una pianta, questa muore. Viceversa, facendola crescere, si trasforma in vita ed energia. Stessa cosa per gli animali da allevamento. I ragazzi si sono messi realmente in gioco, superando paure e fobie. E l’esperienza ha arricchito anche me, facendomi vedere la campagna attraverso gli occhi di chi non l’aveva mai vista».

Adriana Busi nella sua Cascina Beccaria di Borgo San Siro

Prodotto da Banijay Italia per Discovery, le prime puntate del programma sono già disponibili in streaming su Discovery+.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Sciare per primi sulle piste di Courmayeur e dormire a 3500 metri sul Monte Bianco

La Suite Skyway Monte Bianco

Sciare per primi sulle piste di Courmayeur

neve

Il Milanese Imbruttito al cinema con Mollo tutto e apro un chiringuito

Il trailer del film "Mollo tutto e apro un chiringuito"

Il Milanese Imbruttito al cinema con Mollo tutto e apro un chiringuito

dal 7 dicembre

Regina Bracchi Cassolo: Mede la ricorda con una conferenza

Regina Bracchi Cassolo... Regina della scultura

al teatro besostri

Napoleone, Eternals, gli Addams 2: uno sguardo ai film in sala

Jeremy Irons racconta Napoleone

Napoleone, Eternals, gli Addams 2: uno sguardo ai film in sala

questa settimana

Ascom Pavia: «Riaperto il fondo indennizzi per commercio e turismo»

La conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa

Ascom Pavia: «Riaperto il fondo indennizzi per commercio e turismo»

l'iniziativa

"Compravicino": anche Mede aderisce al portale per vendite e acquisti on line

Il sindaco di mede Giorgio Guardamagna

"Compravicino": anche Mede aderisce al portale per vendite e acquisti on line

commercio

Doniamo un vaccino: l'iniziativa del Rotary Club Pavia

Doniamo un vaccino: l'iniziativa del Rotary Club Pavia

sabato a pavia

Reti Sonore alla Casa Rotonda: la musica risveglia i luoghi

Reti Sonore alla Casa Rotonda: la musica risveglia i luoghi

l'evento

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto  degustazioni di vino ed altre eccellenze

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto degustazioni di vino ed altre eccellenze

pavia