Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

la novità

Al teatro Coccia il sipario è anche... virtuale!

E questa sera la stagione 2022 riparte dall'opera lirica con "La Cenerentola" di Rossini

Annalisa Vella

Email:

annalisa@ievve.com

20 Gennaio 2022 - 10:20

Al teatro Coccia il sipario è anche... virtuale!

Una nuova sezione del sito del teatro è dedicata al sipario virtuale

Con il nuovo anno prende corpo il nuovo "Sipario Virtuale" del Teatro Coccia di Novara.

Una sezione dedicata sul sito del Teatro, in costante aggiornamento, per approfondire gli spettacoli in cartellone, conoscere curiosità di teatro e territorio, dialogare con i più giovani, seguire le presentazioni, guardare o riguardare gli spettacoli nati per lo streaming. Dal cellulare, dal PC, insomma ovunque.

La sezione, varata il 1° gennaio 2022 con lo splendido video realizzato da Monica Manganelli con protagonista la danzatrice Marta Castelletta sulle note scritte da Federico Longo parte con i nuovi appuntamenti a cura di Luca Baccolini, L'Ora del TE: con ospiti i protagonisti de La Cenerentola di Gioachino Rossini in programma giovedì 20 e domenica 23 gennaio: per entrare ancora di più all’interno dell’opera in attesa di assistervi dal vivo.

Un frame del video con protagonista la danzatrice Marta Castelletta

Reale e virtuale dialogano e si completano nel nuovo programma del Teatro Coccia di Novara.

Il progetto Sipario Virtuale del Teatro Coccia è sostenuto da SCENA UNITA - per i lavoratori della Musica e dello Spettacolo, fondo privato gestito da Fondazione Cesvi - organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente, fondata a Bergamo nel 1985 – in collaborazione con La Musica Che Gira e Music Innovation Hub.

IL CARTELLONE 2022

Intanto questa sera, giovedì 20 gennaio con inizio alle ore 20,30, si alza il sipario al teatro Coccia di Novara sull’opera “La Cenerentola” di Gioachino Rossini (scarica QUI il libretto dell'opera) che sarà diretta da Antonino Fogliani per la regia di Teresa Gargano. È il primo spettacolo della nuova stagione 2022 del teatro di Novara che riprende finalmente la parvenza di una stagione pre-Covid strutturandosi in una serie di eventi che comprendono tutte le arti dello spettacolo.

Lo speciale del Tg3 dedicato all'opera lirica "La Cenerentola" di Rossini che andrà in scena al teatro Coccia il 20 e 23 gennaio

Nella stagione finale del 2021, apertasi il 24 settembre con l’inaugurazione del teatro dopo tanto tempo di chiusura e un ottimo intervento di restauro, avevamo visto appuntamenti dedicati in maggior parte alla musica: dal concerto iniziale con l’Orchestra sinfonica della Rai di Milano ad alcuni eventi molto interessanti su opere famose come “Il castello di Barbablù” di B. Bartok uniti in produzioni di prime assolute commissionate dal teatro. In dicembre era stata proposta la versione di Pauline Viardot della “Cendrillon", la fiaba che questa sera tornerà sul palcoscenico del Coccia ma rivestita dalla musica di Rossini con replica domenica 23 alle ore 16.

La stagione proseguirà poi il 29 e 30 gennaio con uno dei capolavori di Tennessee Williams “Un tram che si chiama desiderio” con protagonisti Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci per la regia di Pier Luigi Pizzi.


Mercoledì 9 febbraio alle ore 20,30 tornerà con l’Ensemble strumentale della cappella Tergestina diretta da Petar Matoševic “Cassandra in te dormiva un sogno” con la musica di Marco Podda in una proiezione maratona ripresa il 16 febbraio e il 2 marzo.

Il balletto vedrà in scena il 12 e 13 febbraio il capolavoro di Piotr Ilic Tchaikovsky “Il lago dei cigni” con il Saint Petersburg Classic Ballet di Andrei Batalov.

Ugo Dighero metterà in scena due lavori di Dario Fo e Franca Rame: “Il primo miracolo di Gesù bambino” e “La parpaja topola” giovedì 17 febbraio.

Nel corso di questi mesi di programmazione si alterneranno spettacoli teatrali come “A spasso con Daysy” con Milena Vokotic (19 e 20 febbraio); “Alice in wonderland” (26 e 27 febbraio); “La piccola città” musiche di De Andrè regia di G. Vacis (5 e 6 marzo); gli Oblivion che saranno in scena mercoledì 9 marzo; “La piccola bottega degli orrori” con G. Ingrassia (12 e 13 marzo); i Legnanesi (2 e 3 aprile) con “Non ci resta che ridere”; Giobbe Covatta in “Scoop” il 6 aprile; “La parrucca” con Maria Amelia Monti il 9 e 10 aprile.

Alice in Wonderland

Un’opera nuova sarà musicata da Federico Gon: si tratta si “Un bullo in maschera”, in scena il 27 marzo. Ci saranno poi i concerti-aperitivo alle ore 11 della domenica dedicati al jazz con omaggi a Django Reinhardt, Miles Davis (tromba Mario Mariotti). Il Requiem di Gabriel Fauré sarà invece eseguito presso il Duomo di Novara il 5 aprile.

La stagione si chiuderà il 27, 28 e 29 maggio con l’opera “Tosca” di Giacomo Puccini che vedrà la regia di Renato Bonajuto e il ritorno alla direzione nella città di Novara di Fabrizio Maria Carminati.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400