Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

l'iniziativa

Con il FAI un weekend alla scoperta di Sartirana

Tra i protagonisti delle giornate FAI di primavera

Annalisa Vella

Email:

annalisa@ievve.com

24 Marzo 2022 - 11:09

Con il FAI un weekend alla scoperta di Sartirana

Il castello di Sartirana Lomellina

È un fine settimana di festa quello che Sartirana si appresta a vivere sabato 26 e domenica 27 marzo. Il piccolo borgo incastonato tra Po e Sesia è infatti tra i protagonisti della 30ª edizione delle giornate FAI di Primavera, iniziativa che in tutta Italia spalanca le porte di bellezze nascoste.

Nel pomeriggio di sabato, dalle 14 alle 18, e per l’intera giornata di domenica, dalle 10 alle 18, Sartirana si metterà in mostra attraverso percorsi turistici a cura del gruppo Cittadini per la Bellezza e con una serie di attività collaterali diffuse in tutto il paese.

Gli antichi magazzini del riso della Pila a Sartirana Lomellina

Aperti per l’occasione - oltre alla Pila, antico magazzino di stoccaggio e lavorazioni del riso, la cui visita è a cura dei volontari FAI - anche il bellissimo Castello con la sua caratteristica torre cilindrica, il fossato e i cortili, la villa Buzzoni Nigra, la casa natale del Beato Padre Pianzola, le numerose chiese e il camposanto, progettato a fine ‘800 dall’ingegner Carlo Nigra, con le sue pregevoli cappelle gentilizie.

È poi tra i dossi, i camminamenti medievali che circondano il centro storico di Sartirana, che si svolgerà ManiFesta, la mostra fotografica dall’originale allestimento dedicata alle mani, ritratte nell’atto di compiere gesti sapienti dal sapore antico, come la semina o il ricamo, o più contemporanei, come l’arte del tatuaggio. Ma non è finita.

Il risotto coi fagiolini dell'occhio, piatto tradizionale del nostro territorio

Nella giornata di domenica, dalle 12 alle 14, nel cortile della Pila, si potrà gustare anche il tipico risotto lomellino con
i fagioli dell’occhio cucinato per l’occasione dalle volontarie Auser (disponibile fino a esaurimento posti, il ricavato sostiene le attività a sostegno degli anziani). Mentre alle 16, nella chiesa parrocchiale della Beata Vergine Assunta, il M° Emanuele Colosetti terrà un concerto d’organo, dando voce al prezioso strumento realizzato nel 1784 dagli organari della celebre dinastia Serassi.

Nello stesso giorno, in un piccolo mercato allestito tra le vie del paese, sarà possibile acquistare i prodotti locali come i tipici biscotti a forma di rana o diverse varietà di riso.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400