Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Sabato 3 settembre

Tutto pronto per il rogo del Diavolo

Vigevano, la faccia di Berlic dipinta dall'artista Cesare Giardini. Nel video le parole di Enrico Platti, priore della Confraternita che organizza

Davide Maniaci

Email:

dade.x@hotmail.it

28 Agosto 2022 - 20:15

Il Diavolo è già "a casa sua", nella chiesa di San Bernardo, dopo un lungo periodo passato nell'atelier dell'artista suo allestitore per rifarsi il trucco e soprattutto il volto e apparire come sempre bello e ghignante come il sole appena prima di essere incenerito. Un rogo che ritorna dopo due anni di pausa, amatissimo, sul sagrato della chiesa di San Bernardo in corso Giuseppe Garibaldi: il falò del simulacro di Belzebù, che in questo caso si chiama Berlic, arderà sabato 3 settembre alle 21,45.

Il volto del fantoccio è dipinto da un artista che ogni tanto cambia: per questa edizione esordisce Cesare Giardini. Nel video il programma illustrato da Enrico Platti, priore della confraternita del Santissimo Crocifisso in San Bernardo.

Il programma

Le messe riprenderanno giovedì 1° settembre, e sempre quel weekend sarà l’apice della festa che gira intorno al rogo del Diavolo, una delle tradizioni in assoluto più longeve di Vigevano. Avrebbe addirittura 500 anni, e gli intenti non sono mai cambiati: incenerire anche in modo metaforico
i peccati e le nefandezze commesse, per ripartire. Paganesimo puro che si declina e si rinnova: la sera prima del grande evento, quindi venerdì 2 settembre, Berlic andrà a spasso, in processione scortato dalla polizia locale per le vie di Vigevano. «Ci saranno anche la lotteria, l’asta delle torte - prosegue Platti - e, come novità, dei giocolieri sui trampoli che allieteranno i presenti. L’aiuto del Comune di Vigevano per l’organizzazione è stato fondamentale. Nella serata del 3 settembre è prevista anche la presenza del cantante vigevanese Marco Clerici, che darà una mano nell’animazione».

La chiesa attualmente è circondata da ponteggi per un imponente restauro che coinvolge anche l'interno. Il cantiere si fermerà per i dieci giorni della festa, per poi riprendere e terminare ad ottobre.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400