Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

i giochi

Torna la Ciaramèla: a Mede tutto pronto per il Palio dei Ragazzi

L’apice dei giochi che riscoprono il fascino antico della lippa sarà domenica 11 settembre presso il campo sportivo comunale

Annalisa Vella

Email:

annalisa@ievve.com

31 Agosto 2022 - 11:53

Torna la Ciaramèla: a Mede tutto pronto per il Palio dei Ragazzi

La sfilata che rievoca momenti di vita quotidiana dei nostri nonni

Finalmente anche Mede si gusta la “sua” Ciaramèla. L’apice dei giochi che riscoprono il fascino antico della lippa sarà domenica 11 settembre presso il campo sportivo comunale “Fantelli”: lì i 10 rioni si contenderanno il drappo rosso e oro.

Ma gli eventi, partiti con la “quarta duminca” (quella di agosto, il 28) andranno avanti anche nel prossimo fine settimana col Palio dei Ragazzi. Domenica 4 settembre i protagonisti come sempre saranno i rioni. Dalla mattina sotto i portici che uniscono piazza Amisani e via Mazzini, ecco la rappresentazione dedicata ai lavori del tempo e ai momenti di vita quotidiana dei nostri nonni. È la seconda edizione. A corollario saranno presenti esercenti di prodotti tipici della zona.

Al pomeriggio, alle 16,30 in piazza Repubblica, si terrà l’apertura ufficiale di questa edizione. Presenti anche la madrina del Palio, che quest’anno è Valentina Beccassi, e lo storico alfiere Davide Fabris. Si procederà in sfilata sino al campo sportivo Ugo Fantelli dove si disputerà il Palio dei Ragazzi: da questa classifica verrà stabilito l’abbinamento di gioco per la gara ufficiale di domenica 11 settembre. L’obiettivo è scalzare Cruson, detentore dal 2019.Sempre domenica 4 settembre, alle 16 presso il castello Sangiuliani, si terrà la premiazione del concorso di pittura contemporanea ed estemporanea organizzato dal circolo culturale Amisani in collaborazione col Comune. La giuria, presieduta dall’esperto d’arte Giuseppe Castelli, valuta le opere in settimana. Nel 2019, l’ultima edizione, trionfarono il pittore novarese Massimo Romani con “Bolle” (sezione contemporanea) e Daniela Boscolo, di Asti, nell’estemporanea presentando l’opera “Mede”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400