Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

cinema

Irlanda in scena alla 79. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia

"Gli Spiriti dell’Isola", con Colin Farrell, girato tra le Aran e Achill Island, è tra i titoli in concorso

Annalisa Vella

Email:

annalisa@ievve.com

31 Agosto 2022 - 19:26

È uno dei film più attesi della selezione dei titoli in concorso e conferma lo stretto legame tra l’Irlanda e la settima arte: si tratta del film Searchlight Pictures Gli Spiriti dell’isola (titolo originale The Banshees of Inisherin), interamente girato sull’isola di smeraldo e profondamente irlandese anche dal punto di vista del cast e della regia.

Lo sono, infatti, le star protagoniste Colin Farrell, Brendan Gleeson, Kerry Condon e Barry Keoghan e di fatto lo è anche il pluripremiato regista-sceneggiatore-produttore (Oscar, Golden Globe, Bafta…) Martin McDonagh, nato in UK, ma figlio di genitori irlandesi e talmente legato ai luoghi delle origini da ambientare in Irlanda tutti i suoi lavori teatrali.
 

I luoghi: le isole dell’isola


Il film che sarà proiettato a Venezia in prima mondiale il 5 settembre (per vederlo nelle sale italiane si dovrà aspettare il 2 febbraio 2023) è il primo lungometraggio di McDonagh la cui trama si svolge in Irlanda e per questo debutto, parlando dei luoghi, si può davvero utilizzare l’aggettivo di iconici.


 
A fare da sfondo all’enigmatica storia della tormenta amicizia tra Colm (Brendan Gleeson) e Padraic (Colin Farrell), ambientato ai tempi della guerra civile irlandese, sono state scelte, infatti, due luoghi straordinari: Inishmore Island e Achill Island. La prima è la più grande dell’arcipelago delle Aran e la seconda, che vanta il primato di isola irlandese più estesa, fa parte della contea di Mayo.
 
Entrambe si trovano al largo della costa ovest e sono molto amate per la meraviglia del loro paesaggio, con scorci davvero spettacolari, come il tavolato carsico, estensione del Burren, base della superficie di Inishmore, o il candore bagnato da acqua turchese di Keem Beach, baia ad ovest di Achill Island, dove sono state girate alcune scene del film.


 
Non da meno è però l’attrattiva dei monumenti che ospitano: solo per citarne alcuni, sull’isola di Inishmore, vale la pena menzionare il forte preistorico di Dún Aonghasa, monumento barbarico tra i più imponenti al mondo, costruito su una scogliera alta 100 metri tra l’età del bronzo e quella del ferro, e su Achill Island, il castello di Carrickkildavnet, ubicato nella parte a sud-est, dimora di una figura leggendaria come la regina dei pirati Grace O’Malley, vissuta nel XVI secolo.
Le due località sono accomunate inoltre dall’essere luoghi di grande importanza per la cultura e la lingua gaelica, ampiamente parlata in entrambe e ben presente nella versione in lingua originale del film.


 
Con tutti questi elementi Gli Spiriti dell’Isola si prospetta una pellicola davvero di grande suggestione sia per chi ama l’Irlanda sia per chi è curioso di vederne alcuni degli angoli più remoti e selvaggi o di conoscerne la storia, magari in funzione della progettazione di un viaggio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400