#Vigevano, dopo l'album "Cosa ti è successo" sta per partire il tour italiano del quartetto

Kuadra, un ritorno col botto

Testi introspettivi, sound potente in bilico tra hip-hop, elettronica e rock

Davide Maniaci

30 Ottobre 2019 - 18:39

Un album “feroce” verso i potenti ma dolce con i più deboli. Un calcio nelle parti basse dal punto di vista emotivo. E non è un difetto. È ormai una realtà “Cosa ti è successo”, l’ultima fatica musicale dei vigevanesi Kuadra pubblicata per l’etichetta Mani- nalto!  e uscita lunedì 7 ottobre sulle principali piattaforme online come ITunes e Spotify. Il formato cd si può acquistare su Big Cartel. Un progetto presentato in anteprima alla città lo scorso giugno in un concerto a Laroom con il singolo “Trashlady”. Per loro si tratta del quarto Lp.

Il genere dei Kuadra è dif cile da classificare, un crossover in bilico tra hip-hop, elettronica pura soprattutto nel riverbero della voce e un sano rock dal sapore futuristico. I testi, rigorosamente in italiano, scivolano nei meandri, nei labirinti e nei vicoli della città con un’angoscia autentica che riporta agli anni ‘90, quelli del disorientamento, del “post tutto”. Rap, wave, metal? È difficile dirlo. Forse si tratta realmente di un ibrido di tante cose, di un tappeto di suoni cupissimi su cui scivola una voce pulita. Il timbro netto è in grado di scandire testi che sembrano non concedere troppe speranze alla condizione umana. Un esempio lampante è proprio “Trashlady”, apice compositivo dell’album insieme alla title-track “Cosa ti è successo”. I toni epici si contrappongono ad alcune atmosfere di desolazione. Non sembra esserci redenzione in questo mondo di sole sconfitte. L’analisi delle storie di tutti i giorni che chiunque potrebbe raccontare è lucida, toccante. Gli arrangiamenti sono curatissimi e aggiungono senza rovinare (non è sempre così) grazie a Giulio Ragno Favero, produttore tra gli altri di Zu e Il Teatro degli Orrori. «Proprio “Trashlady” è la vicenda di una senzatetto conosciuta veramente - rivela il quartetto - e in generale questo album cerca di capire quale sia il passato che gli altri si portano dietro. Musicalmente parlando avevamo il desiderio di evolverci, di flirtare coi nuovi generi come la trap e l’alternative hip-hop di Kendrick Lamar. Con “Cosa ti è successo” abbiamo iniziato un dialogo di vita vissuta». I Kuadra, che hanno all’attivo anche concerti in mezza Europa, partiranno col loro tour dopodomani, il 1° novembre, da Frosinone. Saranno anche nella loro Vigevano il 21 dicembre in cooperativa Portalupi. Sono Yuri La Cava alla voce (è anche autore dei testi), Emanuele Savino alla chitarra, il batterista Van Minh Nguyen e Simone Matteo Tiraboschi al basso.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

L'omaggio di Marco Clerici a Vito Pallavicini

L'omaggio di Marco Clerici a Vito Pallavicini

in musica

"Un'estate normale": il videoclip del nuovo singolo di Nek

"Un'estate normale": il videoclip del nuovo singolo di Nek

IL NUOVO SINGOLO ESTIVO

Oltrepo pavese, le 100 meraviglie (+1)

Oltrepo pavese, le 100 meraviglie (+1)

libri

Artisti pavesi omaggiano il Sommo Poeta

Artisti pavesi omaggiano il Sommo Poeta

Vuoi far parte dell’Orchestra Giovanile Ducale?

Vuoi far parte dell’Orchestra Giovanile Ducale?

l'iniziativa

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

pavia

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

san martino siccomario

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia