verso il festival

“Caro Diario” raddoppia con le pillole di “vaccino culturale”

Annalisa Vella

26 Marzo 2020 - 16:01

Il vaccino è lo strumento che il pensiero scientifico moderno ha messo a disposizione dell’umanità per debellare le epidemie che ciclicamente l’hanno funestata. Il suo principio di base è tanto semplice quanto geniale: inoculare nel nostro organismo una piccola quantità del virus o del battere responsabile della malattia per provocare e generare un’efficace risposta difensiva del nostro sistema immunitario. In buona sostanza un vaccino ci spiega che dobbiamo conoscere il nostro nemico per poterlo sconfiggere, per permetterci di poter creare i provvidenziali anticorpi. Così il nostro sistema immunitario, una volta entrato in contatto con una sostanza estranea non eccessivamente virulenta, ne fa memoria e la ricorda in futuro.
Anticorpi, immunità e memoria! Tutti concetti drammaticamente attuali che traghettati al di fuori del contesto medico e sanitario, possono essere applicati al senso e alla funzione dell’arte in un tempo in cui l’arte, a nostro avviso, non può e non deve essere usata solo ed esclusivamente come semplice diversivo o intrattenimento ma anche, e soprattutto, come uno strumento di ripensamento e di rinnovamento di abitudini, valori, equilibri. Bisogna allora essere consapevoli che un virus può avere basi tanto biologiche quanto culturali e che può propagarsi attraverso scelte e stili di vita che determinano a loro volta le condizioni ambientali, politiche, sociali, economiche ideali perché esso possa diffondersi inesorabilmente. Come teatranti, in questo momento storico, non possiamo immaginare un utilizzo dell’Arte diverso da questo, ovvero come uno strumento in grado di veicolare pensieri, sensibilità, sguardi sul mondo nuovi, diversi, innovativi, che ci permetteranno di sviluppare quelle difese immunitarie in grado di aiutarci a rivedere e riconsiderare il futuro.
Noi vorremmo allora che questa terribile ‘crisi’ che ci sta facendo attraversare piccole e grandi tragedie delle quali ancora abbiamo poca consapevolezza, possa trasformarsi in un’occasione di rinascita e ricostruzione di noi e della società, possa permettere all’arte di offrire stimoli utili per trovare un vaccino culturale comune, aiutandoci a creare quegli anticorpi che ci porteranno di nuovo ad abbracciarci con rinnovata consapevolezza. Quando abbiamo iniziato il viaggio per dar vita al progetto “Caro Diario” non immaginavamo che ci saremmo in breve tempo trovati in mezzo a un’improvvisa tempesta con un’imbarcazione non pensata per tali sollecitazioni, in una nuova Odissea. Ma questo è quello che sta capitando, e non vediamo ancora punti d’attracco. Ciononostante non perdiamo la speranza perchè abbiamo, ad orientarci, la volta celeste sopra le nostre teste. La nostra rubrica, il nostro progetto teatrale “Caro Diario” vuole allora dotarsi di un altro strumento di bordo per migliorare la navigazione di tutti quelli che, con noi, vorranno condividere questo ennesimo “viaggio al termine della notte”. Ci scambieremo, utilizzando questa volta il linguaggio video, “pillole di vaccino culturale” che verranno veicolate sul sito informatorevigevanese.it. Potete inviare i vostri contributi alla mail carodiariofestivalteatro@gmail.com. Un modo per continuare a rimanere in contatto, seppur virtuale, e per sviluppare antidoti e anticorpi che ci saranno utili una volta che torneremo di nuovo a poggiare i nostri piedi sulla terraferma, e rivedremo ancora una volta Itaca. Se ci giocheremo bene le nostre carte allora e solo allora, forse, avremo capito che cosa Itaca ha voluto significare.


Corrado Gambi - Le Tre Corde/Teatro Moderno
Valentina Cova, Francesco Viletti
- Scarpanò - Teatro e Metodi Attivi
Roberto Puddu - Art On Stage
Massimiliano Sonsogno - Greenwood

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

Pavia, la S. Messa dalla Cattedrale e la benedizione da Piazza Vittoria

Pavia, la S. Messa dalla Cattedrale e la benedizione da Piazza Vittoria

oggi domenica 29 marzo

Coronavirus: quali effetti sul commercio?

Coronavirus: quali effetti sul commercio?

ascom pavia

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

pavia

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

L'intervista video

Contrasto alla ludopatia, assistenza anche in emergenza coronavirus

Contrasto alla ludopatia, assistenza anche in emergenza coronavirus

La logisitca CRI per la Lombardia, gestita a Valle Lomellina

La logisitca CRI per la Lombardia, gestita a Valle Lomellina

sala operativa regionale

“Giovani, state a casa”, l’appello dell’assessore Cantoni

“Giovani, state a casa”, l’appello dell’assessore Cantoni

pavia

Uscite ingiustificate: nuovo appello del Comune di Pavia

Uscite ingiustificate: nuovo appello del Comune di Pavia

Dentisti: come comportarsi in questo periodo?

Dentisti: come comportarsi in questo periodo?

il consiglio