Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

La cerimonia

Cascame: il muro dell'oratorio ha ripreso vita

Completati i murales, su progetto dell'architetto Favron: oggi la presentazione alla città

Davide Maniaci

Email:

dade.x@hotmail.it

27 Agosto 2022 - 20:51

Un angolo della città ordinato, pulito e invitante. Lavori svolti in tre step: prima una parete, quella che dà su via Aguzzafame. Poi l'altra, in via San Giuseppe. Infine la torre Enel, la più complessa da decorare sia per la sua altezza sia perché non di proprietà dell'oratorio ma proprio della multinazionale. Da oggi don Paolo Nagari e tutta la parrocchia di San Giuseppe al Cascame, la più estesa di Vigevano, si godono il muro esterno dell'oratorio completamente riqualificato. Alla cerimonia del 27 agosto era presente anche il sindaco Andrea Ceffa, accolto dal "padrone di casa", don Paolo Nagari.

Da sinistra don Nagari, l'architetto Favron e il sindaco Ceffa

Prima quel muro era grigio e sciatto. Adesso grazie all'architetto e artista Vittorio Favron, cascamino doc, è stata realizzata questa composizione di linee e cerchi armonici, con colori tenui. Traiettorie che richiamano gli intrecci della vita, gure geometriche per donare sia movimento sia continuità. Tutto completato grazie anche all'aiuto dei volontari parrocchiali. "Il risanamento e il decoro - è il commento del parroco - dei muri perimetrali dell'oratorio sono ora visibili a tutti. In tanti hanno apprezzato l'operato complimentandosi per il particolare significato dell'opera e l'armonioso effetto cromatico. Anche il sindaco Ceffa ha applaudito, lieto di aver approvato il progetto che dona alla città un angolo artistico, giovane e pulito".

Nel video le parole di don Paolo Nagari, di Vittorio Favron e di Andrea Ceffa.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400