Calcio Prima Categoria

Pari in extremis del Mortara con la Sizianese

L'Alagna supera il Lungavilla ed è matematicamente salva

07 Aprile 2019 - 20:32

Prima Categoria

Manuel Detelle, autore del gol del pareggio del Mortara

Pari e patta del Mortara di mister Garbagnoli, impegnato in casa contro la Sizianese in una gara in cui di certo non è mancato lo spettacolo. I lomellini intraprendono una tattica aggressiva e vanno vicini al gol già nei primi minuti di gioco. Al 30’ Zimbardi spedisce il pallone in porta, ma l’arbitro ferma tutto per un presunto fallo dello stesso giocatore: decisione che non viene accettata di buon grado dalla panchina del Mortara. La formazione ospite fallisce prima un’occasione dal dischetto, decisivo l’intervento dell’estremo difensore lomellino Maimone, ma prima della fine del tempo riesce a sbloccare il risultato. Nella ripresa i padroni di casa si sbilanciano completamente in avanti, adottando una tattica ultraoffensiva nel tentativo di agguantare il pareggio. Il Mortara va vicino al gol con Vrabie prima e Zimbardi poi, ma la rete del pari arriva solo al 93’ e porta la firma di Manuel Detelle. “Un pareggio ingeneroso, di certo le discutibili scelte arbitrali non ci hanno aiutato” afferma, a match concluso, l’allenatore del Mortara Enea Garbagnoli. 

L’Alagna di mister Gandolfi batte (3-2) il Lungavilla a Mezzana Bigli e centra matematicamente la permanenza nella categoria con due giornate d’anticipo. Alagna privo ormai da tempo degli infortunati Montini e Casagrande, con nell’occasione De Roma squalificato e Dallera assente per ragioni lavorative. Passa a condurre il Lungavilla con Rossi nella fase iniziale del match. L’Alagna impatta con Vitale, poi Jomma porta in vantaggio i padroni di casa. Sempre nel primo tempo è Jawla a pareggiare per il Lungavilla. L’Alagna cerca di vincere e colpisce ben due traverse, entrambe con Jomma. All'81’ papera del portiere ospite e ancora Jomma segna il gol del successo lomellino siglando la sua personale doppietta.

Nella giornata il Garlasco ha riposato intascando i tre punti a tavolino per il match non disputato con la ritirata Lomellina. I gialloblù risalgono così al quinto posto della classifica tornando in odore di play-off.

@l'informatore - Riccardo Invernizzi/Maurizio Locatelli

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Per i 40 anni di Fiat Panda un mega raduno a Vigevano

Per i 40 anni di Fiat Panda un mega raduno a Vigevano

il traguardo

"Aquile randagie"

il trailer di "Aquile randagie: gli Scout che si ribellarono al Fascismo"

Shoah, al cinema Odeon tre film per non dimenticare

giornata della memoria

IL 2020 SECONDO LA NUMEROLOGIA

IL 2020 SECONDO LA NUMEROLOGIA

Previsioni per il nuovo anno

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

il festival

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

il laboratorio

Renato Tassiello, “Il sognatore”

Renato Tassiello, “Il sognatore”

debutto discografico

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze