Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA SVOLTA

Volley, la Florens acquista i diritti per un campionato di B2

Un "gioco a incastri" riporta a Vigevano un torneo nazionale di pallavolo che mancava dal 2020

Alessio Facciolo

Email:

alessio.facciolo@hotmail.it

02 Luglio 2022 - 13:08

Gran battaglia a Lecco, per la Florens un punto che in chiave play-off potrebbe non bastare

A Vigevano si torna a respirare aria di grande volley: nella data di oggi (sabato 2 luglio) la Florens, storica società di pallavolo ducale, ha firmato i documenti per l’acquisto di un diritto sportivo per disputare il campionato di B2. All’iter burocratico ora manca solo l’ok da parte del Comitato Regionale, un passaggio formale che, una volta completato, sancirà il ritorno delle Tigri in un torneo nazionale. «Siamo già pronti ad affrontare la nuova stagione – conferma Claudio Sala, general manager della Florens – il ritorno di Fabio Ricci era un preludio, già in queste ore ci stiamo muovendo sul mercato per allestire la squadra».

Riportare la B2 in terra ducale è stato un vero e proprio gioco a incastri: prima è stato necessario che l’Aragona (compagine della provincia di Agrigento) cedesse in diritti per l’A2 alla retrocessa Vicenza, la quale ha poi girato quelli di B1 a Porto Mantovano (anch’essa retrocessa). Le virgiliane, così, hanno venduto il loro diritto di B2 a Vigevano: «Era l’unica mossa che potevamo fare – spiega Sala – essendo in serie D potevamo infatti comprare solo un diritto proveniente dalla nostra stessa regione. Bisogna dar merito a Stefano Franchini (procuratore sportivo, ndr) di averci messi a conoscenza della situazione, noi siamo stati bravi a far quadrare il tutto».

La serie B mancava a Vigevano dal 2020, quando a causa dell’addio di importanti sponsor e del clima di incertezza che aleggiava causa pandemia, la società ducale aveva ceduto i suoi diritti a Orago. Il prossimo anno la Florens disputerà sia il campionato di B2, sia quello di serie D, condotto per la prima volta quest’anno in partnership con il Gifra e brillantemente chiuso al terzo posto: «Sono due campionati importanti e abbiamo un gran numero di formazioni giovanili a seguire – conclude il dirigente – speriamo che ci sia un appoggio da parte di tutti, soprattutto per quel che riguarda l’utilizzo degli impianti sportivi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400