l'arte dei comici

Quando Venere incontra Marte

Giovedì prossimo al Cagnoni tutta la simpatia di Debora Villa in una esilarante terapia di coppia collettiva. E prima dello spettacolo l’aperitivo con l’attrice

Annalisa Vella

05 Dicembre 2019 - 20:38

Terapia di coppia a teatro? Si può fare!
E l’occasione per farla, oltretutto divertendosi, sarà lo spettacolo “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere” che Debora Villa porterà in scena al teatro Cagnoni giovedì prossimo (12 dicembre) con inizio alle ore 21. Il testo di John Gray - un best seller mondiale che ha venduto cinquanta milioni di copie ed è stato tradotto in quaranta lingue - si basa su un pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi.
Cercando di restare imparziale, Debora ci condurrà per mano alla scoperta dell’altro sesso senza pregiudizi. Per la prima volta quindi, sarà una rappresentante di Venere a ricordarci, con la sua comicità travolgente e irriverente, raffinata e spiazzante, quali sono le clamorose differenze che caratterizzano i Marziani e le Venusiane. Uomini e donne impareranno a conoscersi di nuovo “perché - come sostiene Gray - quando si imparano a riconoscere e apprezzare le differenze tra i due sessi, tutto diventa più facile, le incomprensioni svaniscono e i rapporti si rafforzano.
«Lo spettacolo è rodato, essendo al secondo anno di tounèe - ci spiega l’attrice, raggiunta telefonicamente - e posso dire che la gente ci si riconosce perchè mi baso sulle normali dinamiche di coppia. Insomma non ci sarà un vincitore o un vinto, ci ritroveremo a teatro per divertirci cercando di uscire da teatro sapendo un po’ di più l’uno dell’altra».
La performance si basa su un assunto semplice: gli uomini e le donne hanno due diversi modi di pensare, di parlare, di amare ed i loro comportamenti assumono quindi spesso significati diametralmente opposti agli occhi dell’altro.
Questo perchè “Tanto tempo fa, i Marziani e le Venusiane si incontrarono, si innamorarono e vissero felici insieme, rispettando e accettando le loro differenze. Poi arrivarono sulla terra e furono colti da amnesia: si dimenticarono di provenire da pianeti diversi”. «Perciò nel corso dello spettacolo, non mancheranno i consigli a marziane e venusiani - ci anticipa l’attrice - perchè, una volta capite le reciproche differenze, sapremo anche comunicare meglio: se lui non vuole parlare e voi lasciatelo in pace! D’altra parte se lei è in un periodo di “bassi”, voi uomini fingetevi morti... e non vi accadrà nulla di male». Tra le differenze più marcate, il rapporto con la propria auto: «L’uomo la ama! Magari non si lava lui, ma l’auto deve brillare. Noi donne? Puliamo maniacalmente anche le fughe tra le piastrelle di casa, ma dell’auto non ce ne importa un tubo. Così quando finalmente decidiamo di ripulirla è facile che quella vecchia amica di cui ormai avevamo perso le tracce salti fuori proprio da sotto il nostro sedile, dove era incastrata». Solo a fine spettacolo Debora si concederà un omaggio alle donne: «Sarà un minuto che dedico al tema della violenza di genere - ci spiega - in cui mi rivolgo direttamente agli uomini, così come faccio anche sui miei canali social, per dire che se ci sono persone con problemi inerenti la sfera della violenza, che abusano della loro forza, è meglio che si fermino e che chiedano aiuto ad un centro in grado di aiutarli».
Ci sarà modo di continuare questa chiacchierata con l’attrice prima dello spettacolo, alle ore 18,30 di giovedì 12, presso il Ridotto del Cagnoni, nel corso dell’incontro “Aperidiamoci” organizzato in collaborazione con l’Associazione Amici del Teatro Cagnoni dove, tra una domanda del nostro Bruno Ansani, una risposta di Debora ed un aperitivo, si conoscerà meglio lo spettacolo e la protagonista.
Vi ricordiamo che i biglietti sono disponibili presso il teatro, online su Vivaticket. Prezzi 25 euro + eventuale diritto di prevendita per posti in platea e palchi; 15 euro + prevendita per posti nel loggione. Info: 0381.82242.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Per i 40 anni di Fiat Panda un mega raduno a Vigevano

Per i 40 anni di Fiat Panda un mega raduno a Vigevano

il traguardo

"Aquile randagie"

il trailer di "Aquile randagie: gli Scout che si ribellarono al Fascismo"

Shoah, al cinema Odeon tre film per non dimenticare

giornata della memoria

IL 2020 SECONDO LA NUMEROLOGIA

IL 2020 SECONDO LA NUMEROLOGIA

Previsioni per il nuovo anno

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

il festival

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

il laboratorio

Renato Tassiello, “Il sognatore”

Renato Tassiello, “Il sognatore”

debutto discografico

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze